L’avvento dei canali satellitari e del digitale terrestre ha certamente favorito una maggiore crescita nell’offerta di cui possono usufruire i telespettatori ed è per questo che in base ai gusti di ognuno si riesce facilmente a trovare un canale che parli di un dato argomento, anche se la crisi economica sembra avere colpito anche questo settore ed è per questo che capitano anche situazioni di emittenti che sono poi costrette alla chiusura.

Un esempio di questo tipo è dato da Current Tv, il canale satellitare in onda sul bouquet di Sky che si caratterizza per essere una televisione di tipo indipendente e quindi senza grandi influenze politiche giunta in Italia grazie ad Al Gore, infatti, terminerà in maniera definitiva le sue trasmissioni il prossimo 31 luglio in seguito a una decisione che è stata presa da Murdoch e dalla stessa piattaforma satellitare. Si tratta di una notizia che farà certamente dispiacere a molti telespettatori visto che la programmazione di Current è sempre stata piuttosto varia e ricca anche di format in grado di fare riflettere su temi a volte scottanti, come capitato recentemente ad esempio con i documentari legati a due donne omosessuali che decidono di avere un bambino e per questo partono per l’estero o di una ragazzina inglese che sceglie di compiere il cammino per diventare un maschio.

La cancellazione dell’emittente era comunque nell’aria da qualche tempo visto che lo scorso 19 maggio era arrivato in Italia proprio lo stesso Al Gore deciso a evitare la chiusura della sua creatura, anche se la scelta ormai irreparabile di porre fine ai programmi sembra essere dettata soprattutto da motivi di natura politica visto che uno dei prossimi obiettivi era l’arrivo anche sul digitale terrestre, esperienza che sembrava difficile da realizzare per l’idea spesso diffusa che si trattasse di una rete antiberlusconiana. Il general manager dell’emittente, Tommaso Tessarolo, non ha inoltre avuto timore di affermare di avere ricevuto telefonate da parte dell’entourage del presidente del Consiglio per fermare la messa in onda di alcuni documentari dal contenuto “scomodo” legate proprio al alcune azioni compiute dal premier.

Già da mercoledì della scorsa settimana Current ha comunque deciso di dire addio ai suoi telespettatori in un modo inusuale, ovvero mandando in onda in loop all’inizio e al termine di ogni messaggio pubblicitario una frase che ha reso celebre il grande giornalista Indro Montanelli che si conclude con “ Grazie a tutti quelli che Montanelli chiamerebbe i nostri “lettori” perché sono stati i nostri veri padroni”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here