Oggi Assoprovider con il deposito dell’istanza di annullamento in autotutela del bando e del disciplinare relativi alla procedura di assegnazione dei diritti d’uso delle frequenze in banda televisiva per sistemi di radiodiffusione digitale terrestre, noto come “Beauty Contest”, ed il relativo esposto alla Corte dei Conti intende richiamare l’attenzione dell’esecutivo sull’urgenza di ripristinare l’EQUITA’ per troppo tempo violata nel settore delle telecomunicazioni, in special modo nella gestione dello spettro frequenziale con una rivisitazione che sia immediatamente e realmente EQUA nei confronti di TUTTI gli attori.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.