”’Schermi neri” con l’avvento del digitale terrestre? Per rispondere, con certezza, ”No, grazie”, il Corecom-Calabria lancia in tempo un allarme ed e’ impegnato a prevenire quello che migliaia di utenti lamentano in regioni come la Lombardia e il Piemonte, dove si lotta con i decoder e i televisori da risintonizzare, alcuni canali sembrano essersi volatilizzati e molte frequenze tv sono sparite o ”ballerine” ”. Ecco perche’ si e’ tenuto a Palazzo Campanella di Reggio Calabria, un vero e proprio vertice interregionale (Calabria-Sicilia) e inter-istituzionale per preparare tecnicamente l’ormai prossimo ”switch off” calabrese, il momento cioe’ in cui si spegneranno i segnali tv tradizionali (analogici) dando inizio all’era del digitale terrestre.

”Abbiamo attivato – spiega Silvia Gulisano, Presidente del Corecom-Calabria – le migliori sinergie con i colleghi del Corecom-Sicilia, i nostri enti locali, le associazioni di consumatori e gli altri soggetti coinvolti, perche’ il passaggio dal sistema analogico a quello digitale avvenga in Calabria con il minore disagio per gli utenti”.

Ai lavori del ”Tavolo Tecnico”, hanno partecipato la Rai, le Province, e due Comunita’ Montane.

Fonte: Asca

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here