Con la transizione al digitale tutti i programmi televisivi saranno trasmessi esclusivamente nella nuova tecnologia e il loro segnale potrà essere ricevuto unicamente attraverso un decoder o un apparecchio televisivo con sintonizzatore digitale integrato. Il Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento per le Comunicazioni ha previsto un contributo di 50 euro per l’acquisto o noleggio di un decoder digitale interattivo. Consulta l’elenco dei decoder ammessi a contributo.

Al fine di fornire informazioni utili ai cittadini il Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento per le Comunicazioni rende disponibile un elenco con i modelli di decoder e televisori digitali non oggetto di contributo statale, testati a cura del Ministero (presso i laboratori dell’Istituto Superiore CTI), rispondenti alle prescrizioni della normativa vigente in merito ai requisiti tecnici dei sintonizzatori digitali.

Per un aiuto nell’installazione degli apparecchi è possibile consultare le procedure di sintonizzazione dei decoder interattivi, le procedure di sintonizzazione dei decoder non interattivi e le procedure di sintonizzazione dei televisori digitali.

In tutti i casi viene indicato, in modo semplice e immediato, ogni passaggio necessario per sintonizzare facilmente le apparecchiature digitali.

Televisione digitaleREQUISITI PER USUFRUIRE DEL CONTRIBUTO STATALEPer agevolare questa importante fase di passaggio alla nuova tecnologia è stato predisposto un programma di interventi a favore dei cittadini. Infatti chi non ne abbia già usufruito in passato e appartenga alle categorie di seguito indicate, può utilizzare un buono del valore di 50 euro, messo a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico, Dipartimento per le Comunicazioni, per l’acquisto o noleggio di un decoder digitale interattivo presso tutti i rivenditori che aderiscono all’iniziativa.

Lo Stato eroga un contributo di 50 euro ai cittadini, in regola con il pagamento del canone di abbonamento al servizio televisivo pubblico, che non ne abbiano già usufruito in passato:

  • della Liguria, Toscana, Umbria, provincia di Viterbo, Marche, di età pari o superiore a 65 anni (da compiersi entro il 31/12/2011) e che abbiano dichiarato nel 2010 (redditi 2009) un reddito pari o inferiore a euro 10.000, a decorrere dal 10 settembre 2011.
Il contributo consiste in una riduzione del prezzo complessivo del decoder, Iva inclusa, al netto di ogni eventuale sconto commerciale. L’importo verrà rimborsato al rivenditore. Il contributo inoltre non può essere corrisposto più di una volta per ciascun cliente e non può superare in alcun caso il prezzo di vendita.
Call Center consumatoriCall Center Consumatori
Per informazioni è attivo il numero verde 800.022.000 dal lunedì al sabato, escluso i giorni festivi, dalle ore 8:00 alle ore 20:00.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here