“Sono veramente lieto – afferma Paolo Odone, Presidente Ascom Confcommercio di Genova – di annunciare l’adesione di Anaci (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari) all’Ascom di Genova. Voglio ricordare che di recente un’altra Associazione si è costituita proprio all’interno dell’Ascom ed è l’Ala (Associazione antennisti liguri) e credo che Anaci, insieme a questa nostra Associazione, potrà attuare interessanti e importanti iniziative, nel momento in cui la Liguria dovrà passare al digitale terrestre, riguardanti le operazioni che ogni singola famiglia ed ogni caseggiato dovranno effettuare per poter guardare la televisione”. Il prossimo giugno infatti anche la Liguria effettuerà il passaggio definitivo alla ricezione digitale dei canali televisivi.

Molti sono gli impianti familiari e condominiali che necessitano degli adeguamenti. – spiega il presidente di Anaci Pier Luigi D’Angelo – La particolare conformazione del territorio regionale obbliga inoltre le emittenti a collocare in più punti le apparecchiature di emissione dei segnali in modo che possano essere ricevuti e gli utenti a curarsi degli adeguamenti tecnici per gli impianti esistenti e, se occorrenti, di nuove antenne per la ricezione. Ma per collocare l’antenna occorre salire sul tetto e la legge regionale 5 del 2010 obbligherebbe, stando alla lettera della legge, di dotare tutti gli edifici di’linee vita’, un cavo di acciaio ancorato con torrini alla struttura del tetto, cui l’antennista dovrebbe agganciarsi. Laddove questa non esiste, praticamente nel 95% del territorio ligure, l’intervento non potrebbe essere attuato se non con pesanti responsabilità per violazione degli obblighi a tutela della sicurezza del lavoro”. “Per questo – aggiunge il presidente Ascom Paolo Odone – Anaci e Ascom hanno iniziato una stimolante collaborazione, con l’adesione di Anaci ad Ascom che cerca di venire incontro ai condomini e alle imprese entrambi coinvolti nel conseguire l’obiettivo del miglioramento tecnico ma con certezza di costi e di risultato”.

Ascom e Anaci, con l’associazione degli antennisti Ala, anch’essa aderente ad Ascom, cercheranno di ottenere risposte dalla Regione Liguria, per una corretta interpretazione della legge 5/2010 che, visto anche il particolare momento di crisi economica, non gravi i proprietari e le famiglie con gli ulteriori costi per l’accesso alle coperture, oltre a quelli invece indispensabili per l’adeguamento tecnico degli impianti. “Un’interpretazione delle norme da parte della Regione Liguria è indispensabile – prosegue Pier Luigi D’Angelo – i tempi sono brevissimi e si può ben immaginare cosa accadrebbe, se prima di salire sul tetto, dovessimo farlo dotare degli ancoraggi con cavi d’acciaio o, peggio fosse necessario l’intervento con alpinisti o piattaforme aree. Esprimo soddisfazione per questa nuova opportunità di collaborazione con l’Ascom Confcommercio di Genova e colgo l’occasione per informare che a breve sarà realizzato nella sede di Ascom uno sportello in cui gli incaricati di Anaci potranno fornire alle imprese associate all’Ascom informazioni e consigli su tutto ciò che ruota attorno all’universo condominio”.

Fonte: Genova Oggi

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here