Il digitale terrestre ha comportato e comporta tuttora diversi problemi nella ricezione dei canali. Per questo motivo anche la Loggia è scesa in campo, in accordo con le associazioni dei consumatori, attraverso una lettera indirizzata al ministero dello Sviluppo economico, con cui l’assessore alla Sussidiarietà e trasparenza del comune di Brescia, Claudia Taurisano, chiede che il dicastero “si attivi per la soluzione dei problemi di ricezione dei principali canali televisivi a seguito del passaggio al digitale terrestre del novembre 2010”. Nella nota viene anche sollecitato l’invito alle principali emittenti (Rai, Mediaset, La7) a “effettuare una corretta comunicazione agli utenti sui problemi tecnici e sui tempi di soluzione”.
Taurisano ha precisato che il comune si è attivato per tempo con la campagna informativa sullo switch off, “a supporto della campagna di comunicazione promossa dal Ministero”. Oltre a ciò è stato stipulato “un accordo di collaborazione con gli antennisti per l’applicazione di prezzi calmierati per interventi su impianti e decoder”. Anche Adiconsum, Lega Consumatori, Movimento Consumatori e Federconsumatori sottoscrivono l’appello della Loggia.
Federconsumatori, ha anche promosso un’iniziativa per chiedere il rimborso del canone per i cittadini che hanno subito disservizi nel passaggio al digitale (informazioni allo 030-3729251).

Fonte: quiBrescia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here