Rai: ricezione difficoltosa nell’Est Piemonte e provincia di Pavia

Modifica dei pannelli radianti per l'impianto Rai di Monte Penice | Digitale terrestre: Dtti.it
Foto tratta da Panoramio
Foto tratta da Panoramio

Molti lettori ci segnalano da questa mattina difficoltà di ricezione dei 3 canali Rai (MUX 1). Ciò è dovuto alla recente attivazione sulla stessa frequenza utilizzata dal MUX Rai, del MUX TeleCupole.

I due segnali vengono irradiati sulla stessa frequenza 23 UHF da due impianti molto vicini fra loro (Monte Penice e Monte Giarolo).

TeleCupole fino a ieri trasmetteva su un’altra frequenza, che ha dovuto liberare, con l’obbligo di attivare il MUX sulla frequenza 23 UHF, seppur in conflitto con Rai.

Attualmente alcuni fortunati possono ricevere il segnale Rai sulla frequenza 22 UHF (Mux Piemonte) oppure da Milano Corso Sempione (VHF 09). Quel che è certo che questa situazione dovrà essere risolta nel più breve tempo possibile, ci auspichiamo con l’assegnazione di una frequenza alternativa a TeleCupole.

Nel frattempo consigliamo di non apportare modifiche al proprio impianto.

Ti potrebbe interessare:

7 thoughts on “Rai: ricezione difficoltosa nell’Est Piemonte e provincia di Pavia

  1. è una vergogna che nel 2012 non si riescano a vedere i maggiori canali televisivi in modo stabile.
    a novara da anni La7 non si vede in molte zone, e ora da oggi 18/12/12 non si vedono più Rai 1,2,3 e Rai News. Quindi il canone che lo paghiamo a fare ?
    e forse è meglio così, torneremo a leggerci un libro in più.

  2. Anche per me stessa situazione, da ieri non vedo la Rai. Non vedo molto la Tv, ma quando la guardo preferisco i canali Rai che da anni finanzio regolarmente con il canone.
    Concordo con il fatto che il canone dovrebbero farlo pagare agli incompetenti, sicuramente ben pagati, che hanno creato questa situazione e mandarli a casa.

  3. Personalmente sono molto arrabbiato.
    Non tanto perché mi interessano i canali Rai (anzi, senza la F1 dal prossimo anno non mi interessano più), ma perché paghiamo un canone ogni anno e ci vediamo tolti del servizio pubblico.
    Ora il canone andrebbe fatto pagare a quegli incompetenti che hanno assegnato a una tv locale che non interessa a nessuno la stessa frequenza da anni in uso alla Rai.
    Ieri sera mi sono arrangiato con internet e con la connessione ADSL, ma i miei genitori non riescono a stare senza Rai e sono quindi costretto a comprare un decoder satellitare, perché sono convinto che il problema non verrà risolto entro breve, specie ora che siamo verso le elezioni e quindi senza organi certi di giurisdizione a cui rivolgersi o che possano risolvere il problema in via definitiva.

    1. Posiziona la Tele su RAI1, sintonizza il decoder con ricerca canali manuale sul canale 21 e vedrai la RAI Piemonte. Quando si risolverà il problema risintonizzerai il decoder sul canale 22.

  4. Raramente guardo la TV e ancora più raramente guardo i programmi Rai. Ieri sera mi è spiaciuto perdere lo show di Begnini. Ormai è il secondo giorno con problemi di ricezione…. ma quando saranno risolti? Per caso, li sconteranno dal canone Rai????

  5. e’ il solito schifoso caos legislativo italiano. e paghiamo pure il canone!!!! Ovviamente dove non si paga canone si è tempestati da pubblicità che incide sul costo dei prodotti come e più del canone.telecupole poi cosa trasmette ?vendita di tappeti e altre c…..e!Vabbè siamo in italia (la mancanza della maiuscola è voluta:paolo gatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *