Questa mattina nella sede della Giunta regionale in via Gentile da Fabriano ad Ancona, l’assessore all’Innovazione, Sara Giannini, ha tenuto una conferenza stampa per presentare il bando di contributi per il sostegno all’innovazione nella transizione al digitale, prevista nelle Marche alla fine di quest’anno.

L’assessore, coadiuvata dai dirigenti regionali degli uffici Innovazione e Informatica, Patrizia Sopranzi e Serenella Carota, hanno illustrato l’intervento che intende incentivare investimenti tecnologici in azienda, per lo sviluppo di una completa filiera digitale finalizzata alla produzione e alla distribuzione di contenuti propri del settore audio-visivo.

“Dopo diversi incontri con organizzazioni sindacali ed emittenti televisive – ha detto la Giannini – abbiamo predisposto questo bando che mette a disposizione quasi un milione e 100mila euro per agevolare il più possibile il passaggio al digitale terrestre da parte delle emittenti televisive locali. Vogliamo salvaguardare l’informazione locale, libera e plurale, capace di interpretare e dare voce all’identità territoriale di una comunità. Nel bando vengono previsti anche interventi per la formazione e la stabilizzazione del lavoro precario nelle redazioni, con un pacchetto completo che abbraccia investimenti tecnologici, formazione e innovazione. Le ristrettezze finanziarie e i vincoli di bilancio all’interno dei quali ci muoviamo sono noti ed è stato molto difficile reperire queste risorse. Uno stanziamento importante per facilitare una transizione che si presenta ancora nebulosa a causa dell’incertezza inerente gli aspetti tecnici relativi alle frequenze. Aspetti tecnici che competono a Ministero per lo Sviluppo economico e Agcom, così come compete a questi la diffusione di informazioni alla cittadinanza, informazioni che di fatto non vengono date in modo esaustivo. Pur non avendo competenze su questo tema, per sopperire a questa mancanza e per contribuire a contenere al massimo i disagi, che pur si prevedono, per il passaggio al digitale, a settembre i servizi regionali organizzeranno incontri sul territorio per informare enti locali, cittadini e operatori sui dettagli”. Maggiori informazioni sul bando al sito www.impresa.marche.it .



Fonte : il Resto del Carlino

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.