Per il digitale terrestre, il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca scrive al ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani e al presidente Agcom (l’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni) Corrado Calabro’ chiedendo di “rinviare almeno al 2012 lo switch-off delle Marche per evitare pesanti conseguenze alle emittenti locali e ai cittadini”. E’ con questo atto che la Regione chiede formalmente il rinvio, almeno al 2012, del passaggio al digitale terrestre nelle Marche.
Nella lettera il governatore sottolinea le “pesantissime penalizzazioni all’emittenza locale marchigiana” e i “forti disagi ai cittadini utenti”, che lo switch-off – previsto nelle Marche dal 5 al 21 dicembre 2011 – creerebbe a seguito dell’assegnazione di frequenze interferite con i Paesi esteri dell’area Adriatica. Segnali “non coordinati”, quindi disturbati, che la Regione Marche ha segnalato come inadeguati sin dal 2010, per provvedere ai necessari correttivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here