Mediaset ha un mese di tempo per decidere se salire nel capitale di Endemol, la societa’ di produzione televisiva di cui e’ azionista tramite Telecinco, trovare nuovi soci o finire in minoranza. La Stampa scrive che da una parte gli attuali soci – Mediaset attraverso Telecinco, lo stesso creatore De Mol attraverso il suo fondo Cyrte e Goldman Sachs – che hanno il 33% ciascuno di Endemol, dopo averla comprata nel 2007 da Telefonica per 3,46 miliardi di euro, si sono indebitati per 2,2 miliardi. Dall’altra ci sono i creditori che hanno in mano la gran parte dell’esposizione debitoria della Endemol. Ci sono banche come Barclays e Rbs, ma ci sono soprattutto hedge funds – oltre a Canterbridge e Apollo nomi come Providence e Avenue Capital – che hanno comprato titoli di debito a sconto sul mercato. In alternativa alla semplice cessione della maggioranza, i soci di Endemol stanno studiando rotte alternative.

La prima e’ quella che prevede un acquisto dei titoli di debito da parte degli stessi azionisti, che in questo momento sottoscriverebbero in pratica un aumento di capitale e ridurrebbero il debito. La strada interessa in particolare a Mediaset, che di Endemol oltre che azionista e’ uno dei maggiori clienti e anche in piccola parte creditore. Meno interessata all’opzione sarebbe Goldman Sachs, che desidera solo uscire senza troppo danni da un investimento infelice. Resta invece da chiarire la posizione di De Mol. Ecco allora spuntare una terza via: accanto a Mediaset potrebbero entrare, sempre comprando debito, nuovi soci. Nelle ultime settimane gli uomini di Cologno Monzese hanno intavolato contatti con molti gruppi televisivi: dall’inglese Itv alle statunitensi Cbs e Time Warner. Se la soluzione arrivera’ entro fine ottobre il marchio del Grande Fratello potrebbe restare all’ombra del Biscione.



Fonte : MF-Dowjones

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.