”Accuse non solo infondate, ma ridicole”. Lo afferma il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, parlando dell’accusa di frode fiscale nel processo Mediatrade nel corso di MattinoCinque. Oggi il premier prendera’ parte all’udienza. “E’ un accusa infondata, non c’e’ stata, ne’ ci puo’ essere alcuna prova al riguardo” spiega Berlusconi, perche’ “io nella mia azienda non mi sono mai occupato dell’acquisto di diritti tv”.

“Innanzitutto e’ il 25* dei processi a cui io partecipo come imputato, 24 si sono conclusi con archiviazioni o assoluzioni con formula piena. Me ne restano 6 nel penale, 1 nel civile” ha spiegato il premier, ricordando che prima di scendere in campo “non avevo avuto alcun rapporto con la giustizia in tanti anni di imprenditore”. Secondo Berlusconi, questo e’ “il tentativo che viene fatto per cercare di eliminare il maggiore ostacolo che la sinistra ha nella riconquista del potere”.

Berlusconi sottolinea “dal gennaio 1994, da quando sono sceso in campo, mi sono allontanato dalle aziende per dedicarmi solo ed esclusivamente al Paese”, ma “non mi ero occupato di diritti tv nemmeno prima, venivano acquistato da una sezione di Mediaset”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here