Nord Barese e digitale terrestre ancora «zone d’ombra»

Canosa di Puglia, problemi digitale terrestre. Quinto: «Ministero assicura segnale migliore dalla prossima settimana» | Digitale terrestre: Dtti.it

canosa-di-pugliaRiprendono i problemi legati alla cattiva ricezione del digitale terrestre. Problemi che si registrano in molti comuni della Bat a Canosa di Puglia, Minervino e Spinazzola e altri comuni della provincia di Foggia. Nuove lamentele dei cittadini perché negli ultimi giorni il segnale è stato davvero pessimo e i principali canali Rai e Mediaset si vedono oramai a singhiozzo.

CANOSA – A Canosa ci sono segnalazioni che riguardano la cattiva ricezione dei canali tematici della Rai e di La7. La ricezione di questi canali è altalenante, il segnale sparisce per giorni interi, poi ritorna e va peggio in alcune zone della cittadina, soprattutto in quelle centrali. La questione è nota. Da quando il 24 maggio 2012 nella Provincia di Barletta Andria Trani è stata avviata la rivoluzione del DTT (digital terrestrial television) ed è stato dato il via libera al cosiddetto swicth-off sono iniziati i disservizi. Segnale che va e che viene, i canali Rai, Mediaset e le tv locali che si visualizzano a giorni alterni o in determinate fasce orarie, ricezione a singhiozzo. Eppure a tutti era stato assicurato: per ricevere il segnale digitale basta dotarsi di un decoder o di un apparecchio che lo abbia incorporato. Poi sono seguite altre rassicurazioni: è solo questione di tempo, occorre aspettare la «messa a regime» del sistema, occorre dotarsi di antenna doppia per ricevere il segnale, occorre posizionare bene l’antenna. E ancora: è questione di onde elettromagnetiche e di temperature. Insomma a distanza di tempo la questione digitale terrestre rimane ancora irrisolta. Come riferito dalla Gazzetta il problema della persistenza della pessima ricezione del digitale terrestre interessa anche Minervino e Spinazzola, in particolare alcune zone delle due cittadine.

MINERVINO – A Minervino, ad esempio, la situazione è pessima nella parte più alta della cittadina, quella vicina al Faro, ma problemi si segnalano anche nel centro storico. Come si ricorderà anche il sindaco Rino Superbo che ha preso davvero a cuore la questione, si è fatto portavoce al Corecom, in diversi incontri istituzionali, ha scritto lettere alla Rai, ha sollecitato tecnici ed istituzioni. I tecnici sono venuti a Minervino a monitorare la situazione, ma, a quanto pare, la soluzione è ancora lontana. Anzi ritorna a distanza di mesi. Il segnale continua a fare i capricci e ad essere “assente” o altalenante per giorni interi. La situazione peggiora di sera. E non si vedono spiragli. I cittadini dovranno rassegnarsi. Dovranno trovare un’alter nativa alla Tv. Almeno sino a quando la vicenda «digitale terrestre» non troverà una soluzione definitiva, i cittadini di Minervino continueranno a non poter guardare una partita o un talk-show. Leggere un libro, ascoltare un cd, guardarsi un dvd ed uscire di più potrebbero essere un’idea da sfruttare. I disagi della popolazione della Bat continuano mentre si attende una soluzione.



Fonte : La Gazzetta del Mezzogiorno

Ti potrebbe interessare:

One thought on “Nord Barese e digitale terrestre ancora «zone d’ombra»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *