L’11 novembre alle 11.11 partirà sul canale 158 del digitale terrestre Radio Capital Tivù. La nuova emittente del gruppo Espresso, di cui è project leader Gianluca Costella, trasmetterà i video dei brani tratti dal catalogo di Radio Capital. i grandi classici degli anni 70, 80 e 90. Saranno poi programmati, come in radio, anche i video ‘classic today’ al 30° minuto di ogni ora. Solo per il giorno del debutto, inoltre, radio e tv saranno ‘sincronizzate’ e avranno la stessa programmazione musicale. L’approdo in tv, sostenuto da una campagna di comunicazione on air sui mezzi del gruppo, è solo una delle tante novità di Radio Capital annunciate ieri dal direttore programmi Danny Stucchi.

Tra queste il restyling del sito e il lancio dell’applicazione per iPhone. Ma, soprattutto, l’accordo in esclusiva con Michele Santoro per la trasmissione del nuovo programma Servizio Pubblico, in onda dal 3 novembre per 8 puntate: il collegamento con Santoro è previsto dalle 21 dagli studi romani di Radio Capital, introdotto dai giornalisti Edoardo Buffoni e Andrea Lucatello. “Il riposizionamento di Capital, avvenuto circa un anno fa, ha dato ottimi risultati – ha spiegato Stucchi -. I segnali che ci arrivano sono molto positivi, anche se ovviamente non abbiamo dati d’ascolto da comunicare. Da questo punto di vista, tuttavia, sembra che sia stato finalmente raggiunto un accordo per il dopo Audiradio e speriamo di poter annunciare i primi dati nel 2012 (vedi box in questa pagina, ndr)”. Tornando al palinsesto della nuova stagione, si segnala il ritorno in radio di Ernesto Assante che, in coppia con Gino Castaldo, conduce ogni domenica dalle 16 alle 18 Playlist the social music net, mentre continua la partnership con Lonely Planet per Capital in the world. Intanto, Massimo Oldani firma la doppia compilation Vibe dedicata al soul e all’r&b, in uscita nei negozi per l’etichetta Emi Music. Dopo il successo dell’operazione ‘1000 volte rock, 1000 volte Capital’ sarà, infine, lanciato un nuovo concorso in collaborazione con Sony Music dal 15 maggio al 15 settembre 2012.
Claudia Cassino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here