Rai logoLa Rai, assistita da Unindustria-Confindustria Roma e le Organizzazioni Sindacali Slc-Cgil, Fistel-Cisl, Uilcom-Uil, Ugl Telecomunicazioni, Snater e Libersind-Confsal, a conclusione di una lunga, articolata e complessa trattativa, hanno sottoscritto ieri l’ipotesi di rinnovo del CCL Quadri, Impiegati, Operai delle Aziende del Gruppo. Lo rende noto l’ufficio stampa di Viale Mazzini.

Il nuovo contratto, si spiega nella nota, “introduce i primi, indispensabili elementi di flessibilità nei modelli produttivi e nei profili professionali, consente di avviare la razionalizzazione della struttura contrattuale e rappresenta una iniziale risposta per favorire l’innovazione, la competitività e lo sviluppo dell’Azienda”.

La Rai, prosegue l’azienda, “é consapevole che il percorso per poter giungere ad un reale e significativo ammodernamento dell’organizzazione del lavoro sia ancora lungo e impegnativo, ma ha ritenuto di dover fare prevalere il senso di responsabilità e dare un segnale motivazionale nei confronti dei lavoratori, le cui retribuzioni erano da troppo tempo bloccate”. Il contratto, che sostituisce quello scaduto il 31 dicembre 2009, sarà valido fino a dicembre 2013.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.