Rai, sit-in in viale Mazzini: Privatizzazione sì, canone no

Alla Rai il premio per l'innovazione di Confindustria | Digitale terrestre: Dtti.it

Rai logoCirca 150 persone si sono riunite stamattina davanti alla sede Rai di viale Mazzini a Roma per protestare contro il canone Rai “che è diventato un`ipocrita tassa di possesso dell`apparecchio televisivo, dunque una patrimoniale”.

Alla manifestazione, organizzata da “Fare per Fermare il Declino”, ha partecipato l`economista Michele Boldrin, tra i fondatori del movimento, del professor Riccardo Gallo, candidato alla Camera e coordinatore Fare Lazio, e di Alessandra Baldassari, candidata Fare alla presidenza del Lazio. Boldrin è salito su un camion pieno di elettrodomestici vecchi, chiedendo la privatizzazione della Rai che si sostenta con le tasse ma è “la tv dei politici”; auspicando libera informazione e concorrenza nel settore televisivo; domandando polemico se in futuro sarà tassato anche il frigorifero per finanziare la televisione pubblica.

“La gratitudine della Rai perché Monti ha reso più certa la riscossione del tributo si vede da come la stessa Rai sta trattando con favore Monti in campagna elettorale.
I richiami dell’Agcom sono la prova del nove”, ha chiosato Gallo.



Fonte : TMNews

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *