La Lega Serie A, al termine della riunione svoltasi oggi presso la sede di via Rosellini, ha proceduto all’assegnazione dei diritti audiovisivi del campionato di Serie A (stagioni dal 2015/2016 al 2017/2018) secondo il seguente schema riferito ai pacchetti esclusivi previsti dall’invito a presentare offerte pubblicato in data 19 maggio:

– Pacchetto A: Sky Italia
– Pacchetto B: RTI Reti Televisive Italiane
– Pacchetto C: non assegnato per offerte pervenute inferiori al minimo
– Pacchetto D: RTI Reti Televisive Italiane
– Pacchetto E: non assegnato per assenza di offerte

“La delibera tiene conto di una valorizzazione dei ricavi – ha commentato il Presidente della Lega Serie A Maurizio Beretta – e soprattutto degli interessi degli utenti e dei consumatori, attraverso un’assegnazione sulle piattaforme su cui gli operatori sono consolidati. E’ il risultato finale di un lavoro di approfondimento di carattere legale e di grande attenzione a tutto il mondo che segue il calcio attraverso le televisioni. Si è trovato un punto importante di consenso tra i club, che hanno approvato con 22 voti su 23, ed un solo astenuto”.

Pacchetto A:  Piattaforma Satellite, Piattaforma Internet, Piattaforma DVB‐H, Piattaforma Telefonia Mobile e Piattaforma IPTV.
Pacchetto B:  Piattaforma Digitale Terrestre, Piattaforma Internet, Piattaforma DVB‐H, Piattaforma Telefonia Mobile e Piattaforma IPTV.
Pacchetto C:  Diritti accessori per il Pacchetto A o per il Pacchetto B.
Pacchetto D:  Tutte le Piattaforme Audiovisive.
Pacchetto E : Piattaforma Internet, Piattaforma Telefonia Mobile e Piattaforma IPTV, in modalità OTT.
Bologna vs. Juventus

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here