SuperTennis cambia frequenza sul digitale terrestre dal primo Gennaio 2016; il canale televisivo della Federazione Italiana Tennis, grazie all’accordo raggiunto con Persidera, l’operatore di rete appartenente al Gruppo Telecom Italia raggiungerà in pratica l’intera popolazione italiana con un segnale di migliore qualità.

Il segnale sarà infatti trasferito da un sistema di trasmissione attraverso un circuito di emittenti regionali a un vero e proprio mux nazionale di altissimo livello tecnico, il MUX TIMB2. (UHF 55)

La nuova frequenza DTT, per il momento attiva in parallelo a quella storicamente in uso, è in realtà già entrata in funzione in via sperimentale a partire dal 15 dicembre. I televisori predisposti per la risintonizzazione automatica agganceranno autonomamente la nuova frequenza, mentre per i televisori di vecchia generazione la risintonizzazione dovrà essere eseguita manualmente. Se sull’immagine compare un pallino bianco nell’angolo basso alla destra di chi guarda, la risintonizzazione è andata a buon fine. Chi non vede il pallino, invece, è ancora sulla vecchia frequenza.

Dal primo gennaio 2016 coloro i quali non avranno ancora provveduto a risintonizzare il televisore, al canale 64 vedranno lo schermo nero.

“Abbiamo ascoltato gli appassionati di tennis, i nostri telespettatori – ha dichiarato Francesco Soro, Presidente di Sportcast, la società del Gruppo FIT editrice del canale – e abbiamo fatto un notevole sforzo per dar loro quanto ci chiedevano. Da oggi SuperTennis raggiunge ogni angolo d’Italia con immagini di qualità superiore”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here