europa7Le sorti del gruppo Telecom Italia Media si scopriranno solo domani, quando nel pomeriggio è in programma il cda della controllante Telecom Italia, chiamato ad approvare i risultati preliminari 2012 e l’aggiornamento del piano per il triennio.

Ma non è detto che una decisione definitiva sul processo di vendita delle attività media del gruppo venga assunta. Si potrebbe infatti profilare, stando alle ultime indiscrezioni, uno stop o uno slittamento ulteriore dei tempi. “Il destino di TI Media a oggi è ancora incerto, tutto è fluido”, spiega una fonte vicino al dossier. Intanto nella gara per gli asset spunta anche Europa 7.

Sembra trovare conferma, infatti, la notizia riportata oggi da alcuni quotidiani secondo cui oltre a Clessidra e Cairo anche l’imprenditore abruzzese Francesco Di Stefano avrebbe presentato un’offerta per le emittenti televisive. Oggi l’Asati, l’associazione che raccoglie i piccoli azionisti di Telecom, ha invitato il cda della compagnia telefonica a non vendere La7, ritenendo la sua cessione “inopportuna” e chiedendo anzi di riportarla all’interno del gruppo come divisione “con notevoli risparmi di gestione”.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.