Guida TV digitale terrestre completa | Digitale terrestre: Dtti.it

TivùSat, la prima piattaforma satellitare gratuita italiana, ha superato quota un milione di smart card attive (1.037.061). A soli due anni dall’avvio, si tratta di “un successo che va oltre gli obiettivi previsti”, afferma la società che spiega: “Con TivùSat la televisione gratuita ha finalmente raggiunto anche quelle aree orograficamente più difficili, con problemi di ricezione del segnale terrestre, offrendo inoltre agli utenti una ulteriore possibilità di scelta. Un atto dovuto, dunque, per non escludere nessuno dalla nuova offerta gratuita di informazione, intrattenimento e cultura”.

Grazie al suo carattere “neutro e di servizio”, con una compagine societaria composta da grandi gruppi come Rai, Mediaset, Telecom Italia Media, ma anche dalle associazioni delle emittenti locali FRT e Aeranti Corallo, TivùSat ha incrementato il numero di canali visibili raggiungendo i 60 televisivi e 38 radiofonici. La neutralità della piattaforma emerge anche dal numero degli editori presenti: da Deejay tv e dalle radio del gruppo l’Espresso ai nuovi protagonisti della televisione digitale, come K2 o Real Time.

Forte del successo raggiunto TivùSat “punta a crescere ancora: per numero di utenti, per canali disponibili, per qualità e quantità di servizi garantiti agli editori ed ai consumatori; e lo farà confermando la propria scelta di un sistema tecnologicamente aperto e di servizi offerti a tutti in base ad un rigoroso principio di eguaglianza nonché di impegno a favore del mercato e del pluralismo. Accedere a TivùSat è semplice, non richiede alcun tipo di abbonamento. Sono sufficienti un decoder certificato Tivùsat, una parabola satellitare orientata su Eutelsat 13° Est e la smart card inclusa nella confezione del decoder”.

1 COMMENTO

  1. Notizia positiva, che, però, dimostra come una semplice equazione che il satellite cresce laddove il terrestre latita: il successo di TivùSat è in gran parte il fallimento del dtt.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here