Di seguito la precisazione diffusa da Valdarno Channel, dopo l’assegnazione delle frequenze radiotelevisive digitali.

In relazione alle notizie apparse nelle ultime ore circa la graduatoria delle frequenze radiotelevisive in vista del digitale terrestre, intendiamo fare chiarezza sulla vicenda, per informare tutti i telespettatori sulla realtà dei fatti. Non disporre di una frequenza non vuol dire infatti chiudere “bottega”, ma poter continuare a trasmettere affittando un canale presso le emittenti che l’hanno invece ottenuta.

Le nuove normative legate al digitale terrestre, infatti, consentono di dividere l’attività televisiva in operatore di rete e fornitore di servizi. L’operatore di rete è colui che provvede alla trasmissione dei segnali radiotelevisivi verso la popolazione, gestendo sistemi di trasmissioni di vario tipo, terrestri, via satellite, via cavo e su larga banda. Il fornitore di servizi di media audiovisivi pensa esclusivamente a riempire di contenuti la propria emittente, appoggiandosi poi ad un operatore di rete per veicolare in alta frequenza il proprio palinsesto. Il regolamento ministeriale sul digitale, tra l’altro, obbliga l’operatore di rete a affittare, alle emittenti locali che non hanno ottenuto la frequenza, una quota della loro capacità trasmissiva sufficiente per veicolare almeno due canali e, per giunta, a prezzi di affitto definiti dall’autorità.

Valdarno Channel ha scelto, già da tempo, di dedicarsi esclusivamente ai contenuti televisivi e continuerà, quindi, a trasmettere, ampliando il proprio segnale televisivo, raggiungendo una fascia di popolazione più ampia e investendo gran parte delle proprie risorse su bassa frequenza, programmi e personale.

Mediaval Srl, società proprietaria di Valdarno Channel, diffida, pertanto, chiunque dal diffondere notizie false e/o distorte sulla vicenda e sulle normative attualmente in vigore in ambito digitale, dovendo, in caso contrario, tutelare i propri diritti e la propria immagine in ogni più opportuna sede.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.