Digitale terrestre, un ripetitore per la Toscana sul Monte Peglia

Digitale terrestre, un ripetitore per la Toscana sul Monte Peglia | Digitale terrestre: Dtti.it

Gli abitanti delle zone d’ombra dell’Umbria al confine con la Toscana sperano che l’accensione di questo nuovo ripetitore possa portare vantaggi nella ricezione del segnale televisivo anche a loro.

Forse qualche miglioramento della ricezione del digitale terrestre in Umbria potrà venirequando sarà realizzato ciò che è stato garantito dal Direttore della Sede Regionale Toscana della Rai e il Responsabile di Rai Way per la mancata ricezione dei segnali di Rai Uno, Rai Due, Rai Tre e Rai News, in diverse le “zone d’ombra” segnalate nelle zone di confine umbro toscane, tra cui Battifolle, Ruscello e Viciomaggio.

La Rai ha, infatto, comunicato di “aver pianificato la trasmissione di tre Mux Toscani dai centri trasmittenti Rai Way di Monte Nerone (Marche), Monte Peglia e Monte Arnato (Umbria) al fine di ampliare lo spettro di copertura delle utenze nella regione Toscana”.
problemi sono stati risolti, dice la Rai, ma in Umbria non ne sono molto convinti e comunque ancora non se ne vedono gli effetti, sul Monte Nerone  e sul monte Arnato.

Per il Monte Peglia devono essere prima realizzate opere infrastrutturali per le quali la Rai ha presentato richiesta di autorizzazione al Comune di San Venanzo, dopo che è intervenuta l’approvazione del Ministero dello sviluppo economico a fine novembre dello scorso anno.



Fonte : ilTamTam

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *