La Commissione europea ha “positivamente” preso nota delle regole contenute nel bando di gara e nel disciplinare per l’assegnazione delle frequenze per il digitale terreste. Lo ha reso noto Amelia Torres, la portavoce del commissario Ue alla concorrenza Joaquin Almunia precisando che la procedura d’infrazione avviata nel 2006 resta comunque aperta.

“Nel contesto della procedura d’infrazione in corso – ha precisato Torres – la Commissione prende nota positivamente delle regole” fissate per lo svolgimento della procedura in vista del beauty contest riguardante le frequenze della tv digitale in Italia. In ogni caso, ha aggiunto la portavoce di Almunia, la procedura d’infrazione “sarà chiusa solo dopo che il beauty contest sarà stato effettuato rispettando le norme europee”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here