L’Italia sembra non rientrare nei piani immediati di espansione internazionale di Vintage TV, il canale televisivo di musica e cultura indirizzato principalmente a un pubblico “over 50” che nel Regno Unito ha iniziato le trasmissioni il 1° settembre del 2010. L’amministratore delegato dell’emittente (ed ex dirigente della EMI) David Pick ha infatti spiegato che le trattative in corso per esportare all’estero il marchio e i suoi programmi riguardano Francia, Germania, Spagna, Portogallo, Svezia, Norvegia, Danimarca e Turchia, con la speranza di finalizzare accordi nella maggior parte di questi Paesi entro la fine del 2011. Nel Regno Unito Vintage TV raccoglie attualmente circa mezzo milione di telespettatori a settimana sulle piattaforme di Sky e Freesat, offrendo una programmazione orientata alla musica e agli eventi che coprono grosso modo l’arco temporale 1940-1980, cioè fino all’avvento di MTV; molti dei filmati e delle immagini utilizzati per la realizzazione di videoclip “storici” sono ricavati dall’archivio Getty Images. “Siccome la maggior parte dei contenuti non richiedono di essere confezionati su misura in funzione delle esigenze di ogni singolo mercato, possiamo portarli velocemente in nuovi territori”, ha spiegato Pick. “Allo stesso modo”, ha aggiunto, “possiamo renderli facilmente disponibili su una molteplicità di piattaforme diverse: come  canale ‘lineare’ tradizionale, come video on-demand, in modalità mobile oppure online”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here