La verifica degli interventi necessari ad agevolare il passaggio al digitale terrestre per gli inquilini residenti negli immobili gestiti dall”’Ater” e’ stata al centro di un incontro che si e’ svolto tra l’assessore alle Infrastrutture tecnologiche immateriali della Regione Umbria, Stefano Vinti e il presidente di ‘Ater’ Alessandro Almadori. Negli immobili di recente costruzione, hanno confermato i tecnici dell’Agenzia regionale, non esistono problemi di adeguamento degli impianti idonei alla ricezione del digitale terrestre. La maggior parte degli immobili, infatti, sono dotati delle infrastrutture necessarie ad affrontare lo switch-off, soprattutto per quanto attiene gli immobili nei grandi centri cittadini dove il segnale e’ forte e chiaro. Qualche problema potrebbe presentarsi per i piccoli centri, anche se da una indagine a campione effettuata dall’Ater e’ emerso che la maggior parte degli alloggi, pur se decentrati rispetto alle grandi realta’ urbane, non richiedono interventi particolari.

L’assessore regionale ha chiesto la ”disponibilita’ dell’Ater a garantire, di concerto con la Regione, l’assistenza necessaria per i problemi che dovessero presentarsi”. Il presidente Almadori ha garantito la massima collaborazione continuando nel lavoro gia’ fatto, contattando gli amministratori condominiali e convocando a breve un tavolo con i Comuni proprietari di immobili gestiti dall’Ater per individuare le misure idonee a rendere il piu’ agevole possibile per gli inquilini la transizione al digitale terrestre. L’assessore Vinti, nel ringraziare il presidente, i tecnici e gli operatori dell’Ater per il lavoro svolto, ha espresso soddisfazione ”per l’impegno che tutte le strutture regionali stanno assicurando in vista di un appuntamento storico per i cittadini, quale quello rappresentato dal passaggio al digitale terrestre”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here