Con il compito di definire proposte e attività per facilitare e agevolare il passaggio al digitale terrestre, la Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture tecnologiche immateriali Stefano Vinti, ha istituito una “commissione tecnica regionale sull’emittenza radiotelevisiva”.  Sono chiamati a farne parte, oltre all’assessore Vinti che ne assumerà la presidenza, un rappresentante del “Corecom” (Comitato regionale per le Comunicazioni) Umbria, uno dell’”Anci” (Associazione nazionale dei Comuni) Umbria, uno dell’”Arpa” (Agenzia regionale per la protezione ambientale), uno del concessionario del servizio pubblico radiotelevisivo. Le emittenti radiotelevisive locali saranno rappresentate da due componenti, indicati dalle rispettive associazioni; saranno due anche i rappresentanti delle associazioni di categoria interessate, in particolare degli antennisti, e altri due verranno indicati dalle associazioni dei consumatori e utenti.

Le funzioni della commissione «La commissione tecnica – spiega Vinti – dovrà operare anche in coerenza con il disegno di legge regionale che si va predisponendo per la promozione della rete e dei servizi pubblici. Individuerà e coordinerà gli opportuni percorsi per la transizione alla tecnologia digitale, che siamo fermamente contrari ad anticipare al secondo semestre di quest’anno. Nel passaggio al nuovo assetto del sistema radiotelevisivo devono essere salvaguardati i diritti dei cittadini al pluralismo informativo e valorizzate le imprese di comunicazione radiotelevisiva che operano in Umbria, così come condiviso al Tavolo con le tv locali e i soggetti interessati che la Regione ha istituito nel gennaio scorso».

Fonte: Umbria 24

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here