TI ASPETTO FUORI”. E’ una frase che abbiamo imparato da bambini, tra i banchi di scuola, dai bulletti della classe. Adesso invece, la sentiremo nei corridoi degli uffici: è questo infatti che si diranno i colleghi di lavoro nella nuova produzione originale in arrivo in Italia, al via da domenica 22 novembre alle 23.00 in prima tv assoluta su Cielo (DTT canale 26, Sky canale 126 e TivùSat canale 19).

Adattamento del format americano White Collar Brawlers di NBCU, il programma proporrà un nuovo modo per risolvere le controversie sul posto di lavoro. Messi da parte i finti sorrisi e le frasi di circostanza c’è un solo luogo dove poter dirimere le piccole e grandi incomprensioni nate dietro la scrivania: il ring.

I protagonisti del programma, infatti, sono due colleghi della stessa azienda che non vanno d’accordo, e si sfideranno in un vero e proprio incontro di boxe. Ma, per prepararsi alla sfida finale, si sottoporranno per sei settimane ad un duro training di preparazione psicofisica, affidati a due ex pugili professionisti: il campione del mondo Rocco Mattioli, detto Rocky, e Maurizio Zennoni, conosciuto anche come Il Profeta del Ring.

Colleghi, amici e parenti dei due sfidanti, ci aiuteranno durante le settimane di allenamento a conoscere più a fondo i reali motivi che hanno portato i colleghi allo scontro. E, il giorno del grande match, si affolleranno intorno al “quadrato” per tifare i due avversari. Intanto negli spogliatoi i due coach Rocky Mattioli e Maurizio Zennoni daranno gli ultimi consigli ai due sfidanti, caricandoli e motivandoli in vista dell’imminente incontro.

Alla fine solo uno dei due sfidanti uscirà vincitore e, tra i festeggiamenti del trionfatore e l’amarezza del perdente, ci sarà spazio anche per un ultimo colloquio chiarificatore tra i due. Si confronteranno su quello che è successo nelle ultime settimane di preparazione atletica e su come tutto ciò li abbia profondamente cambiati.

In ognuna delle 7 puntate di Ti aspetto fuori – prodotto da Toro Media – conosceremo una coppia diversa di sfidanti, e indagheremo sulle motivazioni che li hanno portati ad affrontarsi sul ring. E in più, avremo la possibilità di scoprire il duro e nobile mondo della boxe, uno sport fisico, fondato sulla disciplina e il rispetto dell’avversario. Due aspetti basilari per relazionarsi con gli altri. Anche sul posto di lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here