Nel mese di marzo su Spike (canale 49 del DTT e sul 26 di Tivùsat), il canale a target maschile di Viacom International Media Networks Italia, azienda guidata dall’A.D. Andrea Castellari, continua l’appuntamento con i poliziotti più coraggiosi della tv.

Ogni giorno dal lunedì al venerdì dalle 14.10, infatti, va in onda COPS, la rivoluzionaria serie creata da John Langley e Malcolm Barbour, che segue veri poliziotti in pattuglia e i criminali contro cui combattono ogni giorno, con ben tre episodi al giorno.

COPS è partito nel marzo del 1989 e da allora ha seguito dozzine di forze dell’ordine nazionali in oltre 150 città diverse: dall’Alaska alla Florida, ma anche Hong Kong, Londra, l’America centrale e meridionale. Inoltre, è stato il primo programma televisivo americano a dare il permesso di filmare i dipartimenti di polizia di Mosca e Leningrado (oggi San Pietroburgo) nell’ex Unione Sovietica. La serie, inoltre, ha ricevuto quattro nomination agli Emmy® ed è stata approvata dall’Associazione Nazionale dei Capi di Polizia e dalla Federazione Americana di Polizia.

Continuano, inoltre, gli appuntamenti del giovedì sera con i film a tema poliziesco: domani, giovedì 15 marzo, alle 21.15 Spike trasmetterà “SHOWTIME”, film del 2002 diretto da Tom Dey, con Robert De Niro ed Eddie Murphy. Mitch Preston (Robert De Niro) e Trey Sellars (Eddie Murphy) sono due poliziotti totalmente diversi tra loro. Il primo è un uomo poco socievole che lavora isolato senza colleghi tra i piedi, mentre il secondo è un fannullone che pensa più alle telecamere che alle centrali di polizia. I due devono collaborare in uno show televisivo incentrato sulla polizia e nel contempo indagare su un caso, finendo per avere grossi guai con un boss della criminalità.

L’ultimo appuntamento con i poliziotti più stravaganti ed eccentrici del cinema e della tv sarà poi giovedì 22 marzo alle 21.15 con “STARSKY & HUTCH”, film del 2004 diretto da Todd Phillips con Owen Wilson e Ben Stiller, rifacimento in chiave ironica della serie televisiva “Starsky & Hutch” degli anni settanta.

Al solerte e zelante poliziotto David Starsky di Bay City viene affiancato, nelle indagini sul ritrovamento di un cadavere, il poliziotto Ken “Hutch” Hutchinson, di grande istinto e pronto all’azione, ma troppo spesso incline al “lavoro facile”. L’informatore di Hutch, Huggy Bear, dà loro una pista: si tratta probabilmente di omicidio e gli indizi conducono al nome di un ricco uomo d’affari di nome Reese Feldman, trafficante di droga. La strana coppia, coadiuvata da due ragazze pon-pon loro ammiratrici, dovrà tentare di risolvere il caso, con metodi più o meno ortodossi. Il film inverte quelle che erano le personalità dei due protagonisti nella serie televisiva. Infatti nella serie degli anni settanta Starsky era curioso, avventato e impulsivo, mentre Hutch molto serio e disciplinato. Nel film, invece, Starsky gioca il ruolo del poliziotto serio, mentre Hutch quello dello scavezzacollo.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.