Da Sabato su Cielo arriva il docu-reality di Babel: “G3 piccole mamme crescono”

Dal 9 giugno ogni sabato alle 14.30 Cielo (DTT, canale 26) trasmetterà in esclusiva free, G3 | Piccole mamme crescono , il docu-reality di Babel (Sky, 141) che affronta per la prima volta il tema della gravidanza in età adolescenziale tra le “nuove Italiane.”  G3 | Piccole mamme crescono è un programma prodotto da Babel in collaborazione con Save the Children. Con G3 | Piccole Mamme Crescono Cielo avvia una prima collaborazione con Babel, il canale 141 di Sky dedicato ai “nuovi Italiani,” per raccontare le storie delle protagoniste al pubblico del digitale terrestre.

 

“Cielo è lieta e orgogliosa di ospitare in chiaro questa produzione di Babel  – dichiara Su Wakefield, General Manager di Cielo. “ Con  G3 | Piccole Mamme Crescono, Cielo continua a raccontare le storie di mamme e di nuove famiglie italiane. Cielo ha iniziato a dare spazio al tema con le serie Reparto Maternità e Primo Figlio, e ora prosegue con il racconto di storie di giovani mamme provenienti da tutto il mondo e che affrontano un momento importante di crescita e cambiamento, non privo di difficoltà e di crisi”.

“Ringraziamo Cielo per aver dato anche agli utenti del digitale terrestre l’opportunità di conoscere G3 | Piccole Mamme Crescono, la nostra più recente produzione– afferma Luca Artesi, Managing Director di Babel. “Siamo molto orgogliosi di questa produzione televisiva e vogliamo condividere con il pubblico di Cielo le storie di giovani mamme nuove Italiane che, diventate adulte senza aver avuto il tempo di rendersene conto, si confrontano con la complessa realtà del Paese in cui viviamo”.

G3 | Piccole Mamme Crescono –  ispirato al rapporto di Save The Children  “Piccole Mamme” – è un viaggio nella maternità adolescenziale di giovani straniere in Italia che attraverso la gravidanza tentano di affrontare un percorso di integrazione spesso complesso. Ogni puntata, infatti, racconta la storia di una baby mamma la cui scelta di portare avanti la gravidanza è stata influenzata dalla propria esperienza migratoria o da quella dei propri genitori. Le storie ripercorrono la gravidanza e la nascita del bambino mentre le giovani mamme vivono l’esperienza dell’accudimento e della crescita del piccolo accompagnate dalle figure fondamentali della loro vita: il papà del bimbo e la sua famiglia, la famiglia della ragazza, gli amici, gli insegnanti, i datori di lavoro, gli operatori sociali e i medici.

Nella puntata in onda sabato 9 giugno alle 14.30 su Cielo conosceremo la storia di Eyverin, nata in Ecuador nel 1993 e arrivata in Italia nel 2007 grazie al ricongiungimento familiare.  A 14 anni Eyverin inizia a frequentare la scuola italiana e tra i compagni conosce David, anche lui ecuadoriano ma con la cittadinanza italiana. I due si innamorano e presto la ragazza scopre di essere incinta. Decide di trasferirsi a casa dei genitori del fidanzato, con il quale vive circa un anno, poi però si separano. Ora Eyverin ha lasciato la scuola per accudire il suo piccolo, che è la gioia dei suoi giovanissimi nonni.

I nuovi episodi di G3 |Mamme Crescono continuano anche su Babel ogni domenica alle ore 21.00. Domenica 10 giugno Babel presenterà la storia della ragazza di origine rom  Madalina che, dopo essersi sposata in Romania a 15 anni, si ricongiunge con la sua famiglia e si trasferisce con il marito in un campo della periferia milanese. Qui nasce il suo primo figlio Fabrizio. La famiglia subisce quattro sgomberi in due anni e vaga per tutti i campi di Milano fino al momento in cui Madalina accetta di entrare in una comunità insieme a suo figlio, combattuta tra la nostalgia del marito che non può stare con loro, la voglia di studiare e la speranza di costruirsi un futuro migliore.

G3 | Piccole Mamme Crescono è un programma di Beatrice Coletti realizzato in collaborazione con Save the Children, scritto da Elena Parati e diretto da Gisella Bianchi e Monica Onore in onda su BABEL ogni domenica alle 21.00 e dal 9 Giugno su CIELO ogni sabato alle 14.30.

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *