Diva Universal al “Festival della violenza illustrata”

Diva Universal al "Festival della violenza illustrata" | Digitale terrestre: Dtti.it

Diva Universal (Sky – Canale 128), da sempre in prima linea nelle iniziative a favore del sociale, non poteva lasciarsi sfuggire l’occasione di collaborare con il Festival “La violenza illustrata” in qualità di media partner della settima edizione della manifestazione (Bologna e provincia, 8 novembre – 5 dicembre 2012), organizzata dalla Casa delle donne per non subire violenza Onlus. Il Festival, oltre ad essere l’unico esempio di evento nazionale incentrato sul tema della violenza di genere, ha l’obiettivo di diffondere l’importante messaggio che la violenza è un attacco alla libertà di tutte le donne ed esistono mezzi per combatterla.

Proprio per questo, Diva Universal ha deciso di presentare in un evento esclusivo il progetto realizzato dal Canale grazie allo speciale contributo della Squadra Mobile della Questura di Roma: “POLIZIA: FEMMINILE, SINGOLARE. IN DIFESA DELLE DONNE.” che si propone di fornire consigli e riferimenti concreti a chi direttamente o indirettamente è coinvolto in una storia di violenza verso le donne e i minori. L’evento si svolgerà mercoledì 14 novembre alle ore 16:30 presso la Cineteca Lumière di Bologna.

La serie (7 puntate, una al mese a partire da luglio 2012) racconta la violenza su donne e minori attraverso la voce e le testimonianze di chi ogni giorno combatte in prima linea abusi e maltrattamenti. Un modo per far sentire la vicinanza delle Istituzioni e favorire la sensibilizzazione dell’opinione pubblica. In ogni episodio è la Dottoressa Francesca Monaldi, Primo Dirigente della Polizia di Stato, a raccontare ogni tema e ad aprire le porte degli esperti della Polizia di Stato e delle Associazioni italiane che si occupano di accogliere, ascoltare, aiutare le vittime e reprimere reati di violenza.

Da segnalare la puntata dal titolo “Violenza sessuale” che affronta il delicato e sempre più attuale tema della violenza ai danni di donne e minori in onda sul Canale domenica 25 novembre alle ore 21:00 in occasione della “Giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne”. A seguire il documentario UNA SU TRE, diretto da Claudio Bozzatello che denuncia la difficile realtà di milioni di donne, vittime di violenze fisiche e psicologiche con protagoniste le attrici Angela Finocchiaro, Ottavia Piccolo, Marina Rocco e Debora Villa.

Inoltre, venerdì 23 novembre sul sito internet www.divauniversal.it, sarà possibile comunicare in diretta con Francesca Monaldi. Un’occasione unica per richiedere informazioni, raccontare le proprie storie ed avere suggerimenti pratici. E non finisce qui! A partire dal 15 novembre sarà on line sullo stesso sito un quiz che permetterà agli utenti di testare le proprie conoscenze in riferimento alla scottante realtà della violenza sulle donne. Il quiz sarà composto da 10 domande con 3 opzioni di risposte.

L’operazione rientra in “Diva Social”, il brand delle iniziative sociali indette dal Canale che rivolge la propria attenzione a temi di utilità sociale e spazia tra prestigiose collaborazioni, come quella con AIRC, WWF e Komen Italia.

 

FESTIVAL “LA VIOLENZA ILLUSTRATA”

Grazie alla partecipazione di numerosi enti e associazioni il Festival offre più di 40 eventi tra presentazioni di libri, film, mostre, poesie, incontri, immagini che coprirà tutto il mese di novembre, facendo diventare il 25 Novembre un appuntamento di fondamentale sensibilizzazione per tutti. Un modo per evidenziare la drammaticità del problema della violenza di genere e dei femminicidi con ricerche e iniziative con giornalisti che cercano “le parole per dirlo”. Una forma di “buona comunicazione” che non colpevolizzi ulteriormente le vittime, che non frughi nelle loro vite alla ricerca di particolari morbosi, che assegni la responsabilità della violenza a chi la agisce, che lasci parlare “i fatti” e “i numeri” della violenza, e lasci da parte i miti, gli stereotipi e i pregiudizi che per tanto tempo hanno accompagnato la violenza come forma di umiliazione e di ricatto contro le donne, impedendo loro di sentirsi autorizzate a chiedere aiuto, ad avere protezione e a pretendere giustizia.

Tra gli eventi, oltre alla mostra delle “Testimoni silenziose”, con le sagome che simboleggiano le donne uccise per motivi di genere e a due serate al Cinema Lumière, verranno presentati tra gli altri i libri di Riccardo Iacona Se questi sono gli uomini. Italia 2012 la strage delle donne, quello della giornalista Luisella Costamagna Noi che costruiamo gli uomini, e quello di Dacia Maraini L’amore rubato. Un convegno con la scrittrice Grazia Verasani affronterà il tema Raccontare la violenza. La responsabilità della parola, un dibattito a tre voci sul linguaggio della violenza e sul cambiamento del modo di parlarne; e poi  un workshop della fotografa Patrizia Pulga; un seminario su Femminicidio e violenza contro le donne, le ricerche dei centri antiviolenza, e un altro con  la presentazione dei risultati conclusivi del Progetto Dafne “Youth4Youth – Promuovere la sensibilizzazione nella prevenzione della violenza di genere tramite l’educazione tra pari”.

Tutto il programma completo è visibile sul sito www.casadonne.it.

La partecipazione al Festival, l’ingresso alle proiezioni dei film e a tutti gli eventi in programma sono gratuite fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *