E’ Spyros Theodoridis il primo MasterChef d’Italia, incoronato nella puntata finale di MASTERCHEFITALIA in onda ieri su CIELO (DTT 26 e Sky 126), che ha fatto registrare un vero e proprio record di ascolti sfiorando il 3% di share, un risultato senza precedenti il canale free di News Corp.

Masterchef ha ottenuto infatti uno share medio di 2,60% e con 702.732 telespettatori. Il primo episodio che ha portato alla prima eliminazione di Ilenia è stato seguito da 660.470 con uno share del 2,32%, mentre il secondo episodio, con la sfida finale tra Luisa e Spyros, ha raggiunto il 2,87% di share con 744.994 spettatori.  Spyros, il giovane impiegato di Modena di origine greca, ha messo d’accordo la giuria composta da  Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich, avendo la meglio su Ilenia e Luisa e aggiudicandosi il premio finale di 100.000 euro e la pubblicazione di un libro (edito da RCS Rizzoli) con le sue ricette originali. Una serata ricca di emozioni che ha visto per la prima volta riuniti in studio tutti i 18 concorrenti della prima edizione di MasterChef e i parenti dei finalisti. A celebrare la vittoria con Spyros la sorella venuta direttamente dalla Grecia e il fidanzato Marco con il quale convive da 14 anni.

MasterChef torna su Cielo mercoledì 21 e mercoledì 28 dicembre alle 21.00 con due puntate speciali per scoprire tutti i segreti della prima edizione. Tanti i contenuti esclusivi che verranno proposti a partire dai casting dello show che hanno visto la partecipazione di oltre 6mila aspiranti chef provenienti da tutta Italia.  Scopriremo come è cambiata la vita di AlbericoDannyFederico, Ilenia, Imma, Luisa e Spyros da quel primo piatto portato davanti ai giudici di MasterChef. Inoltre incontreremo i tre giudici nel loro ambiente di lavoro –  Carlo Cracco nel suo ristorante di Milano, Bruno Barbieri a Londra alle prese con la prossima apertura del Cotidie e Joe Bastianich in uno dei suoi locali a New York – per ripercorrere insieme i momenti salienti e i retroscena del programma e raccontarci le motivazioni che hanno portato alla vittoria di Spyros.

Continua a grande richiesta anche MasterChef Magazine, il rotocalco quotidiano con le ricette della migliore tradizione italiana ed internazionale proposte da concorrenti e da ospiti illustri in onda dal lunedì al venerdì alle ore 11.30 (in replica alle 14.00 e alle 18.30).

Puntata dopo puntata MASTERCHEFITALIA è diventato un cult e vera e propria rivelazione della stagione televisiva autunnale, appassionando pubblico, critica ed anche tantissimi vip: da Tiziano Ferro, che ha confessato di seguire la trasmissione insieme agli amici mentre si diletta a cucinare per loro a Simona Ventura, da Marco Baldini a Benedetta Parodi, che lo considera il suo programma preferito. E ancora Albertino, Syria, Pierpaolo Peroni e tanti altri.

Lanciato in Italia da CIELO (DTT, canale 26) lo scorso 21 settembre, MASTERCHEF ha registrato ascolti sempre in crescita, facendo conquistare a CIELO il record d’ascolti in prime time assestandosi come il canale free più seguito dopo le sette reti generaliste. Il successo del talent show culinario più famoso della tv ha contagiato anche il web: dall’inizio del programma la pagina Facebook di MaterChef ha raggiunto e superato i 40mila fan. Senza dimenticare il canale di YouTube  (youtube.com/user/MasterChefItalia), il dodicesimo canale più visitato della sua categoria in questo ultimo periodo, dove si possono vedere i momenti migliori di ogni puntata e l’account Twitter (twitter.com/MasterChef_it) per essere sempre aggiornati.

IL VINCITORE DI MASTERCHEF

Spyros Theodoridis

Spyros Theodoridis è nato ad Atene, in Grecia, il 20 agosto 1973, ma è cittadino italiano. Vive a Modena da 14 anni e dal 2006 lavora come impiegato in ufficio commerciale in un’azienda di servizi a Modena. Sin da giovane ha fatto diversi lavori: postino, impiegato, educatore, interprete, commesso. Ama l’arte,in tutte le sue forme, la creatività e la buona cucina. Sua madre lo ha avvicinato al teatro, passione che lo ha portato a frequentare una  scuola superiore di arte drammatica, diplomandosi nel 1995 con ottimi voti. Dal 1995 al 1997 ha lavorato come attore in Grecia partecipando a mini serie televisive, cinema e teatro. Come racconta lo stesso Spyros “la mia passione per la cucina è iniziata per motivi di “sopravvivenza”; mia madre non cucinava quasi mai, sempre troppo impegnata con il suo lavoro. A casa con noi c’era anche la nonna, pessima cuoca e mia sorella che non aveva quasi mai fame. Ci ritrovavamo a mangiare sempre roba pronta oppure i soliti piatti che faceva la nonna: polpette di carne fritte, brodo di gallina con la pastina e il riso con il pollo.Io volevo scoprire nuovi sapori, volevo sentire gli odori delle spezie e dell’erbe aromatiche, i piatti che le altre mamme facevano al pranzo della domenica”.

Ha iniziato a cucinare sin da piccolo, all’età di 12 anni e da subito ha capito che era il suo mondo. Ha iniziato con piatti semplici e tradizionali,cercando di volta in volta di migliorare, di trovare nuovi sapori e coltivare la sua cultura culinaria. La cucina per Spyros “è un’arte e come tutti gli artisti bisogna trattare con amore la propria opera, mettere tanta passione, soprattutto con rispetto. Ogni piatto per me è una favola tridimensionale, odori, sapori, icone che ti portano lontano. Per me la cucina è un modo di coccolare, di dire “ti voglio bene” ai miei cari e ai miei amici. Il mio sogno nel cassetto è quello di aprire un piccolo ristorante dove la gente si deve sentire coccolata e rispettata, dove la qualità dei prodotti sarà la protagonista. Quando un ingrediente è di altissima qualità la buona tavola è una garanzia; non dimentico mai che siamo quello che mangiamo.”

Spyros è appassionato della cucina italiana, che considera  la più buona al mondo. Ha girato quasi tutta Italia per assaggiare, vedere e imparare ed è particolarmente legato alla la cucina modenese del suo territorio.

Il suo motto è “Vivi alla grande!!! Sii sempre te stesso!!!”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here