Rai Sport 1, Raisport 2 e Rai3 saranno insieme per raccontare, tappa dopo tappa, tutta la Corsa Rosa in diretta e con le rubriche dedicate. Il resoconto delle varie tappe verrà proposto anche dalla redazione sportiva di Radio1, mentre la struttura “Rai 150” darà il proprio contributo al Giro realizzando servizi quotidiani.

Rai Sport rinnova il suo impegno in vista della 94ma edizione del Giro d’Italia attraverso l’esperienza della sua redazione sportiva. Dal 7 al 29 maggio, oltre 200 ore di diretta per vivere ogni istante della Corsa. Con le rubriche “Si Gira”, “Aspettando il Giro”, la diretta delle tappe, il “Processo alla tappa”, “TGiro”  e “Giro Notte” Rai3, Raisport 1 e Raisport 2 intensificheranno la programmazione anticipando e ampliando l’informazione e le curiosità sulla manifestazione organizzata dalla “Gazzetta dello Sport”.

Un sistema di trasmissione totalmente digitale, l’acquisizione di nuove telecamere per garantire una maggiore stabilità e nitidezza delle immagini: lo sforzo della Rai per offrire il meglio del Giro d’Italia è passato attraverso il miglioramento sostanziale delle tecnologie. Si tratta dell’ultimo step qualitativo prima del definitivo salto nell’Alta Definizione auspicato per il 2012. Il Giro verrà ripreso da ben cinque telecamere sulle moto e due wescam montate sugli elicotteri. Se consideriamo anche le telecamere fisse all’arrivo, gli “occhi” della Rai sulla manifestazione saranno in tutto 20.  In caso di maltempo, l’aereo ponte garantirà comunque la visione della tappa in diretta. Il capo progetto di questo importante appuntamento televisivo è Enrico Motta, ormai un veterano dei Grandi Eventi targati Rai, mentre il responsabile della Produzione è Riccardo Managlia.

La struttura “Rai 150”, diretta da Giovanni Minoli, darà il proprio contributo al Giro realizzando servizi quotidiani sulle città e sui personaggi che hanno legato indissolubilmente il proprio nome all’Unità d’Italia. Nazzareno Balani firmerà la regia principale con l’apporto di Stefano Brunozzi e Gianluca Giardini, mentre i registi delle rubriche saranno Marco Spoletini, Francesca Bartolomei, Antonella Rossi (regia internazionale) e Annarita Cardinali.

La sigla del Giro d’Italia, anche quest’anno sarà interpretata da Paolo Belli con la canzone “E faccio festa”. Lo stesso Belli seguirà la carovana rosa partecipando alla trasmissione “Si Gira” e realizzando servizi ‘alternativi’ lungo il percorso che saranno proposti nelle altre rubriche Rai.

SI GIRA andrà in onda tutti i giorni dalle 12.25 su Rai3 (il sabato alle 11.30 e la domenica alle 12.55). Curata da Auro Bulbarelli, pilotata da Marino Bartoletti con la partecipazione di Gigi Sgarbozza e Claudio Pasqualin, sarà la trasmissione sull’Italia del Giro. Il set verrà allestito ogni mattina al villaggio di partenza e per la prima volta verranno offerte (sempre in diretta) le immagini del via ufficiale della corsa. Gli orari di trasmissione su Rai Sport 1 saranno perciò variabili a seconda degli orari di partenza delle tappe.

Ecco la programmazione:

ANTEPRIMA GIRO, in onda dalle 14.00 su Raisport 1, sarà condotta da Alessandra De Stefano e accompagnerà gli appassionati verso la diretta della tappa prevista per le 15.00 circa in simultanea su Rai3.

PROCESSO ALLA TAPPA Subito dopo l’arrivo della tappa, dalle 17.00 circa su Raisport 1 e in simultanea su Rai3, inizierà lo storico appuntamento con il “Processo alla tappa”, condotto da Alessandra De Stefano con il commento tecnico-storico di Beppe Conti e Silvio Martinello. I telespettatori, grazie ad una speciale moviola curata da Silvio Martinello, potranno analizzare le diverse inquadrature delle telecamere che durante la diretta non sono andate in onda, e saranno scandagliate anche le immagini della cosiddetta “moto scopa”, la quinta telecamera che seguirà la coda del gruppo offrendo anche in questo caso degli spunti inediti e di sicuro interesse. Gli ospiti del “Processo” saranno di volta in volta i protagonisti delle tappe: giornalisti della carta stampata e  personaggi famosi approdati nella variegata carovana del Giro. Quando logisticamente sarà possibile, verranno realizzati collegamenti in diretta dai pullman delle squadre per raccogliere testimonianze a caldo dei corridori.  Durante il programma verranno trasmessi i servizi di Paolo Belli e alcuni ritratti di personalità  del mondo della cultura e dello spettacolo che racconteranno il loro particolare rapporto col Giro d’Italia: si tratta di uno spazio di 150 secondi dal titolo “Il mio Giro”.

TGIRO, in onda dalle 20.00 su Raisport 1, sarà condotto da Alessandro Fabretti con il contributo di Davide Cassani e offrirà ampie sintesi della tappa appena conclusa e collegamenti con i ritiri delle squadre, servizi e interviste degli inviati.

GIRO NOTTE sarà invece l’appuntamento per tutti coloro che durante la giornata non sono riusciti a seguire la tappa del giorno e i risultati della gara. Piergiorgio Severini, in conduzione, farà il punto sulla Corsa Rosa con l’aiuto e il commento di atleti, tecnici ed esperti.

6 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here