Al via in prima tv su Italia1 la serie “Lethal Weapon”

Era il 1987 quando un giovane Mel Gibson vestiva, per la prima volta, i panni del poliziotto Martin Riggs nell’action-movieArma Letale. Il film consacrò definitivamente la popolarità dell’attore americano e diede vita a una saga cinematografica che diventò un vero e proprio cult. Due delle pellicole conquistarono persino una nomination agli Oscar.

Ventinove anni dopo il primo film, “Lethal Weapon” diventa una serie tv che, per la prima volta, verrà trasmessa da Italia 1 quasi in contemporanea con gli Stati Uniti, da lunedì 5 dicembre in prima serata e in prima tv assoluta.

In “Lethal  Weapon” il giovane attore Clayne Crawford prende il posto di Mel Gibson. Per rendere la serie più attuale, Martin Riggs non è più un veterano del Vietnam, come nella pellicola originale, bensì un ex Navy Seal. Al suo fianco, è il plurinominato agli Emmy Awards, Damon Wayans, a interpretare il poliziotto più maturo e prudente Roger Murtaugh, ruolo che fu negli anni Ottanta del celebre Danny Glover. Nel cast anche la star di “Fast and Furious” Jordana Brewster  nel ruolo di Maureen “Mo” Cahill, negoziatrice e terapista del dipartimento di polizia di Los Angeles. Guest star Hilarie Burton nei panni di un’investigatrice che lavora con la DEA, l’antidroga.

Azione, dramma, amicizia e humour sono solo alcuni degli ingredienti della sceneggiatura firmata, tra gli altri, dall’ideatore Matt Miller, già produttore esecutivo di “Chuck” e “Forever”. Due episodi della serie sono diretti dal regista, produttore cinematografico e sceneggiatore statunitense, McG, noto per pellicole d’azione come “Charlie’s Angeles” e il sequel “Charlie’s Angels – Più che mai”.

In patria, i primi episodi della serie hanno ottenuto ottimi risultati d’ascolto – con una media di oltre 7 milioni di telespettatori -, tanto che la rete americana che trasmette la serie prodotta da Warner Bros ha ordinato la realizzazione di 5 puntate in più: “Lethal  Weapon” ha, così, una prima stagione di 18 episodi.

Per Entertainment Weeklyil pilot rappresenta tutto quello che è piaciuto della pellicola cult ‘Arma letale’ oltre a Danny Glover e Mel Gibson”. Tv Lineha invece affermato che “il cast funziona davvero, in larga parte perché Crawford è, non a caso, due volte più bravo di come probabilmente avrebbe bisogno di essere”.

In occasione del TCA Press Tour tenutosi l’8 agosto a Los Angeles, Matt Miller ha dichiarato: “Ovviamente in uno show come questo il cast è tutto. Prima ancora che partisse tutto il processo, una volta venduto lo show, siamo andati da Richard Donner, che ha diretto tutti i film della saga ‘Arma Letale’, perché volevamo ottenere da lui una sorta di ‘benedizione’. Ciò che ha detto, dopo che gli abbiamo presentato il pitch del progetto, è stato: ‘Bene. Ma se non avete i ragazzi giusti, siete fregati.’[…] Già due attori hanno interpretato questi ruoli ottenendo un successo straordinario, e trovare due persone che non solo abbiano una buona chimica tra di loro ma che riescano anche a far dimenticare quei due ragazzi è stata la sfida più grande del pilot”. Nella stessa occasione, Damon Wayans ha risposto a una domanda in merito alla nostalgia che può evocare uno show-reboot come questo, affermando: “Lethal Weapon è una proprietà globale e iconica e, come ha detto Matt, quando ne senti parlare, ti viene da sorridere. Penso che sia positivo essere capaci nel far funzionare qualcosa, perché probabilmente stiamo dando vita a un trend. L’ingrediente segreto è il cuore. Ci sono stati altri franchise che non hanno funzionato perché si sono dimenticati di metterci il cuore. E le persone vogliono quel lanuginoso e caldo sentimento che la nostalgia ti fa provare”.

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *