Da domenica 6 settembre tornano in prima tv assoluta due serie prodotte in Francia del ciclo RED – Read Eat Dream di laeffe: ogni domenica alle ore 10.45, arrivano i nuovi episodi de L’archeologo vagabondo, mentre alle ore 18.00 è la volta della nuova stagione de Il cercatore dei venti.

Se Philippe Charlier prosegue nel suo giro del mondo alla scoperta diantiche civiltà e di imperi perduti che hanno illuminato la Storia dell’uomo nei millenni, Arthur de Kersauson percorre i continenti alla ricerca dei venti che spirano sul nostro pianeta, portando sia benefici che difficoltà e influenzando gli stili di vita delle popolazioni.

Dopo il successo della prima serie, i 9 nuovi episodi deL’archeologo vagabondo vedono di nuovo protagonistaPhilippe Charlier, medico legale e patologo francese da sempre appassionato di archeologia e storia dell’arte. Specializzato nello studio dei resti umani e delle mummie, è stato definito “colui che fa parlare i morti” e che riesce a svelarne i segreti. Allo stesso modo, “l’Indiana Jones dei cimiteri” riesce a far rivivere le antiche civiltà della Storia percorrendo paesaggi mozzafiato e siti archeologi inesplorati e riportando alla luce tradizioni e popoli del passato: i riti funerari della perduta Troia, il sorprendente Festival dell’Orso in Catalogna, i segreti del Santo Sepolcro a Gerusalemme, la marcia sacra sui carboni ardenti della comunità indiana sull’isola de La Reunion, lenecropoli etrusche, la storia di Pompei ed Ercolano, le catacombe diRoma, il mondo degli spiriti dei giapponesi e la cultura dei samurai.

6 nuovi episodi de Il cercatore dei venti vedono invece il giovane avventuriero Arthur de Kersauson viaggiare nei territori più ventosi del mondo, per scoprire come gli uomini vivono in simbiosi coi venti e quali sport influenzano e favoriscono. Il vento è un fattore determinante per le geografie e le culture del mondo: definisce e modella le forme delle terre che attraversa e condiziona gli stili di vita e il carattere di chi le abita, a volte favorendo la vita e altre rendendola più difficoltosa. Il primo cercatore di venti al mondo scoprirà il Suroît, il vento delle tempeste in Bretagna, il Meltemi, vento greco umido e fresco che soffia in estate, i venti glaciali dell’Islanda, il Mara’amu della Polinesia, Unbepo, il vento del deserto della Namibia, e infine il Santa Ana, il vento secco e caldo della California che causa numerosi incendi e allo stesso tempo rende felice i surfisti.

L’appuntamento in prima tv assoluta con i nuovi episodi deL’archeologo vagabondo e de Il cercatore dei venti è ogni domenica a partire dal 6 settembre rispettivamente alle 10.45 e alle 18.00 su laeffe (canale 50 DTT e tivùsat, 139 di Sky).

laeffe_cercatore dei venti2-1 laeffe_Il Cercatore dei venti-3

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here