Matteo Caccia, già volto del magazine di cultura e stili di vita DALLA A A LAEFFE – in onda con la nuova stagione ad aprile, presenta l’avventuroso viaggio intorno al mondo di Karl Pilkington, introducendo e commentando le cinque puntate de Il Rumore della Vita, in onda in prima visione assoluta su laeffe (canale 50 del digitale terrestre) a partire da giovedì 13 marzo alle ore 21.10.

Karl Pilkington, già protagonista di una serie tv inglese di culto come An Idiot abroad, ha 40 anni, non si è mai sposato, non ha figli e non sa neppure se ne vorrà avere, non sa cosa lo rende felice, non è mai stato ad un funerale… sono molte le questioni essenziali della vita per le quali non ha delle risposte, così decide di mettersi in viaggio attraverso il mondo per allargare i propri orizzonti e per provare a capire come altri uomini e altre donne, vicini e lontani, affrontino tematiche con cui tutti, prima o poi, devono fare i conti.

La prima tappa di Karl Pilkington è dedicata al matrimoniocosa tiene insieme una coppia? perché nasce l’esigenza di sposarsi? come è vissuto il matrimonio nelle diverse parti del mondo? Dall’India a Las Vegas, Il Rumore della Vita cerca di dare delle risposte a tutti questi quesiti. La seconda puntata è invece dedicata al tema della felicità, al modo di viverla, al significato che le si attribuisce: dal Messico a Los Angeles, Karl raccoglie diverse testimonianze di soggetti che stanno cercando la loro personale strada verso la felicità.

E ancora la ricerca di Karl Pilkington prosegue puntando sull’argomento figli… perché si decide di avere dei figli? cosa spinge l’uomo a procreare? Da una tradizionale festa per la fertilità in Giappone ai parti naturali sull’isola di Bali, dai bambini ‘zingari del mare’ dell’Indonesia ai test di gravidanza negli USA… tante storie per provare a capire. Il quarto episodio sarà, invece, sudenaro e carriera. Dagli incontri con un esuberante milionario sudafricano e con un guru nipponico, Karl prova a comprendere come si possa scegliere un mestiere piuttosto che un altro.

Infine il tema della morte, sul quale Pilkington fino ad oggi non si è mai confrontato. Ora prova ad indagare come le differenti culture affrontino l’ultimo atto dell’esistenza. Un viaggio che portaIl Rumore della Vita a raccontare il fenomeno delle ‘bare pazze’ del Ghana, la storia dei professionisti del lutto attivi a Taiwan e quella di una particolare comunità delle Filippine dove si vive e lavora accanto ai propri morti.

K

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here