6 febbraio 1952: muore re Giorgio VI. Alla giovane principessa Elisabetta viene riconosciuto immediatamente il ruolo di capo di Stato del Regno Unito e capo del Commonwealth.

Dovranno passare molti mesi, invece, prima di vederla regina. L’attesa termina il 2 giugno 1953, una data che è entrata nella storia.

Il documentario L’incoronazione di Elisabetta II rivela il dietro le quinte di una giornata epocale. Un evento studiato e preparato nei minimi dettagli, per scongiurare il rischio che un ingranaggio perfetto potesse trasformarsi in un caos ingestibile.

La portata culturale di questa incoronazione è enorme, perché incarna il momento in cui la famiglia reale indica il senso della monarchia nella modernità. La sfida è capitale: occorre conciliare la continuità della tradizione con la modernizzazione che la giovane regina e il suo consorte, il Duca di Edimburgo, portano con sé.

L’incoronazione di Elisabetta II fa luce su carteggi e documenti inediti, redatti da coloro che hanno lavorato all’organizzazione dell’evento per renderlo perfetto. È il racconto serrato di tensioni crescenti, incidenti diplomatici, scontri politici e trattative sui più piccoli dettagli, sui quali anche figure cruciali, come il Primo Ministro Winston Churchill e Lord Louis Mountbatten (zio del principe Filippo), hanno voluto esprimersi e per i quali hanno voluto combattere. Tutte battaglie all’interno di un’unica guerra, quella tra modernizzazione e tradizione.

Diciotto mesi e una mattina – quella dell’incoronazione – durante i quali la complessità degli equilibri da tutelare, insieme alla consapevolezza della responsabilità assunta, hanno minato la resistenza e la serenità di quanti sentivano di essere artefici di un evento irripetibile.

Domenica 2 giugno, ore 21:00 su BBC Knowledge

Our Queen (2)

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.