Su Premium Crime torna il “Girl Power” di “Blindspot”

Dopo il ritrovamento – completamente nuda e totalmente priva di memoria – in una sacca abbandonata a Times Square, a New York, Jane Doe (Jaimie Alexander) e l’agente dell’FBI Kurt Weller (Sullivan Stapleton) proseguono nel tentativo di svelare l’enigma rappresentato dal corpo ricoperto da oltre 200 tatuaggi della giovane donna.

Premium Crime, seguendo la programmazione U.S.A. di NBC (che ha interrotto la messa in onda della seconda stagione della serie lo scorso 16 novembre con il nono episodio), torna a programmare «Blindspot» dal 25 gennaio, ogni mercoledì, con 12 appuntamenti in prima serata.

Crime offre la seconda parte della seconda stagione proponendo ogni settimana un episodio doppiato e, a seguire, una puntata inedita in lingua originale con sottotitoli in italiano. Gli episodi doppiati saranno comunque disponibili anche in originale, attraverso il doppio audio. Dal 1° febbraio (ad eccezione dell’8), «Blindspot» va avanti con l’11esimo episodio in doppio audio seguito dal 12esimo in versione originale con sottotitoli. E così a seguire.

Il poliziesco adrenalinico al confine tra thriller cospirativo e drama sentimentale – i cui titoli di ogni puntata contengono un anagramma legato allo sviluppo dell’episodio – riprende dagli ultimi clamorosi sviluppi, quelli in cui è stata svelata l’identità della talpa introdotta nell’FBI dall’organizzazione terroristica Sandstorm. Si tratta del dottor Borden (Ukveli Roach): l’uomo è colpevole della cancellazione della memoria di Jane e tra i responsabili di un progetto contro il Federal Bureau of Investigation.

Ora che l’impresa di Sandstrom è giunta alla Fase 2, Jane ed il suo team saranno in grado d’intervenire in tempo?

Riconfermato al completo il cast di «Blindspot», con nuovi personaggi più che mai essenziali per introdurre nuovi tasselli al complicato puzzle della trama e della vita di Jane. Tra questi, il capo della Divisione Zero, dipartimento segreto della NSA, Nas Kamal (Archie Panjabi); il fratello della protagonista, Roman (Luke Mitchell); la madre adottiva di entrambi, e leader di Sandstorm, Sheperd (Michelle Hurd).

«Blindspot» è ideato e prodotto da Martin Gero (Stargate Atlantis, Bored to Death, The L.A. Complex, Dark Matter) e Greg Berlanti (Arrow, The Flash, Supergirl, Legends of Tomorrow).

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *