Studio Universal presenta: “Omaggio a Heath Ledger”

Studio Universal presenta: "Omaggio a Heath Ledger" | Digitale terrestre: Dtti.it

Il 22 gennaio 2008, Heath Ledger  viene trovato privo di vita nel suo appartamento di SoHo a New York. All’origine del decesso, secondo il medico legale che ha eseguito l’autopsia, ci sarebbe una overdose accidentale di farmaci. Scompare così, a soli 28 anni, uno dei giovani attori più promettenti del panorama cinematografico statunitense.  Studio Universal (Mediaset Premium sul DTT) gli rende omaggia dedicandogli un’intera serata con tre pellicole da lui interpretate.

L’appuntamento è per martedì 22 gennaio a partire dalle 21.15.

Heath Ledger  è stato candidato a ben 2 Premi Oscar®, vincendone uno postumo per la sua interpretazione di Joker ne “Il cavaliere oscuro” (2008), ruolo che gli ha reso grande fama e per il quale ha vinto numerosi riconoscimenti, tra i quali un Golden Globe come Miglior attore non protagonista e un BAFTA nella stessa categoria.

 

Titoli in ordine di trasmissione:

  • ·         Alle 21.15 – Le quattro piume
  • ·         Alle 23.35 – I segreti di Brokeback Mountain
  • ·         Alle 02.00 – Io non sono qui

 

I segreti di Brokeback Mountain

OMAGGIO A HEATH LEDGER – LA RASSEGNA

La rassegna si apre con “Le quattro piume” (2002), kolossal epico di S. Kapur con Kate Hudson, in cui  Heath Ledger  veste i panni di Harry Feversham, un ufficiale in crisi di coscienza. In piena epoca vittoriana, alla fine dell’800, la Gran Bretagna cerca di conquistare il Sudan: alla vigilia della partenza per l’Africa, Harry Feversham, giovane militare dalla carriera promettente, si dimette, sopraffatto dal terrore per l’impresa. I tre amici e commilitoni, insieme alla fidanzata, inviano a Harry una piuma ciascuno: le quattro piume sono il simbolo della sua codardia. Harry, cercherà di riscattarsi.

La serata prosegue con “I segreti di Brokeback Mountain” di A. Lee, Leone d’oro a Venezia nel 2005 e vincitore di 3 Premi Oscar® e 4 Golden Globes. Il film, tratto dal racconto del Premio Pulitzer Annie Proulx. racconta l’amore tormentato di due giovani mandriani, Ennis (Heath Ledger) e Jack (Jack Gyllenhaal), nel Wyoming del 1963.

L’omaggio si chiude con “Io non sono qui” (2007 di T. Haynes) che narra le vicende di sei personaggi che rappresentano un aspetto diverso della vita e della musica di Bob Dylan. Heath Ledger interpreta Jack Rollins, incarnazione di Dylan nel periodo dell’album “Blood on the Tracks”, quando stava divorziando dalla prima moglie: Sara.

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *