Tempi duri per il nuovo direttore generale della Rai, Lorenza Lei, che in questi giorni è chiamata a decidere le sorti della trasmissioni e dei presentatori dell’azienda pubblica. Gli interrogativi rimangono, di certezze ce ne sono poche e i delusi sono pronti a cambiare rete, senza passare per Mediaset.

I contratti da confermare più incerti sembrano quelli di Michele Santoro, con il suo Annozero che fa ascpolti da record, così come quello di Milena Gabanelli e il suo ‘Report’. Per il primo la situazione è più difficile, perché rappresenta un vero e proprio simbolo, di una tv che resiste e la sua relazione con la Rai è legata da una sentenza di un giudice. La Gabanelli, invece, richiede una consulenza legale garantita, cosa che non ha adesso.

Sembrano, invece, risolti i rapporto con Fabio Fazio, Serena Dandini e Giovanni Floris, ‘Che tempo che fa’, ‘Parla con me’ e ‘Ballarò’ sarebbero confermati per l’autunno. Bisognerà attendere mercoledì per avere notizie certe, invece, sembrano a rischio le trasmissioni di Paola Perego e Caterina Balivo, mentre è certo il grande e atteso ritorno di Fiorello su Rai Uno.

Simona Ventura, pare, riconfermata a ‘Quelli che il calcio’, mentre Star Academy è pronto a sostituire X Factor., condotto da Francesco Facchinetti altra eliminata dal block notes della Lei la più amata dagli italiani, Lorella Cuccarini mentre si vocifera il ritorno di Michele Cucuzza a ‘La vita in diretta’ in attesa di scoprire le condizioni di salute di Lamberto Sposini.

Fabio Fazio con Che tempo che fa figura nei palinsesti autunnali della Rai ma con la stessa collocazione delle passate stagioni, sabato e domenica sera in prime time su Raitre. E’ quanto risulta, a quanto si apprende, dalle proposte del Dg Lorenza Lei portate in Cda dopo quelle dei direttori di rete che, stamani, hanno incontrato il vice direttore con delega al prodotto, Antonio Marano.

Non è passata quindi la proposta del direttore di Raitre, Paolo Ruffini, di allungare il programma a lunedì. Confermato l’orario, che secondo alcuni avrebbe potuto subire una piccola riduzione sul finale per favorire la seconda tranche del prime time di Raitre. Nei palinsesti sarebbero confermati Ballarò, Report e Parla con me, programmi per i quali manca ora la definizione dei contratti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here