Torna con Raffaella Carrà la grande musica de L’Eurovision Song Contest, la più importante manifestazione canora europea ospitata quest’anno a Düsseldorf, in Germania. Per la Carrà, un doppio appuntamento, sempre in diretta: la semifinale su Rai5, giovedì 12 maggio alle 21.00 e la finale su Rai2, sabato 14 maggio alle 21.00. Toccherà a lei – con la regia di Sergio Japino – commentare in diretta da Roma lo spettacolo e la partecipazione dell’Italia che torna all’Eurovision Song Contest, dopo 13 anni di assenza, grazie all’impegno della Rai.

In gara 43 Paesi, con altrettanti artisti selezionati attraverso le manifestazioni musicali più importanti di ciascuna nazione. L’Italia  – insieme a Regno Unito, Germania, Francia e Spagna – fa parte del gruppo delle Big Five e partecipa di diritto alla finale: a rappresentarla, Raphael Gualazzi, che con la sua “Follia d’amore” ha fatto incetta di premi all’ultimo Festival di Sanremo.

Il vincitore dell’Eurovision Song Contest 2011 sarà deciso per il 50 per cento dalle Giurie Nazionali dislocate nei 43 paesi in gara e per il 50 per cento dai telespettatori con il televoto. Ma, nello spirito dell’Eurovision Song Contest, che vuole avvicinare attraverso la musica le nazioni in gara, non è possibile votare la canzone del proprio paese di appartenenza.

Il pubblico italiano potrà votare sia durante la semifinale che durante la finale utilizzando il numero 894.433 da telefono fisso e il 47222 da cellulare.

In tutta Europa l’Eurovision Song Contest (organizzato dall’European Broadcasting Union Ebu-Uer) è considerato un vero e proprio evento: l’edizione 2010, che si è svolta ad Oslo (Norvegia), è stata vista in diretta da più di 70 milioni di spettatori in televisione raggiungendo ottimi obiettivi di share nei principali canali dei servizi pubblici europei. Questo grazie anche al forte processo di ringiovanimento che la manifestazione ha vissuto nell’ultimo decennio.

Oltre ad essere un grande veicolo per la diffusione della musica internazionale, l’evento è soprattutto un importante momento di aggregazione tra i paesi europei. L’Italia ha già trionfato in due edizioni: nel 1964 a Copenaghen (Danimarca) con Gigliola Cinquetti e la canzone “Non ho l’età – Per amarti”, e nel 1990 a Zagabria (nell’allora Jugoslavia) con Toto Cutugno e “Insieme”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here