Torna su Rai2 “Boss in incognito” con Nicola Savino

Dopo tre edizioni di successo, torna su Rai2 Boss in incognito, il programma che racconta le storie dei grandi imprenditori che hanno accettato la sfida di lavorare, sotto copertura, insieme ai dipendenti della loro società. Il primo appuntamento con la quarta stagione di Boss in incognito, prodotta in collaborazione con Endemol Shine Italy, è previsto durante le feste natalizie, il 28 dicembre, in prima serata su Rai2, per poi tornare in onda, con le altre puntate, dal 24 gennaio.

Molte le novità, a cominciare dal conduttore: Nicola Savino. Suo il compito, in questa edizione, di narrare le gesta dei “boss”, ciascuno protagonista di una puntata e tutti a capo di importanti realtà imprenditoriali.

Anche in questa nuova edizione, i boss arrivano da aziende diverse tra loro, ma con una caratteristica in comune: creare prodotti che si utilizzano o consumano quotidianamente, presenti nelle case di moltissimi. Ci sarà il boss dell’azienda che produce l’olio extra vergine di oliva e quello che produce la passata di pomodoro, il boss delle ceramiche, quello di torroni e dolciumi e quello delle patatine, il boss a capo di un’azienda di maglieria e abbigliamento e quello che guida un’azienda di accessori per i mobili.

Durante il suo viaggio sotto copertura il Boss e gli spettatori avranno così modo di conoscere le storie di persone spesso lontane dalle grandi ribalte mediatiche ma che, in realtà, sono i nuovi eroi dei nostri giorni: persone che amano il proprio lavoro, che, nonostante qualche difficoltà, riescono a vedere il lato positivo delle cose e a vincere le piccole e grandi sfide quotidiane, con coraggio e determinazione.

Protagonista della prima puntata sarà Francesco Bove, alla guida di “Queen’s Chips”, un brand che prende vita agli inizi del 2014 dall’idea dello stesso Bove di puntare su un must dello street food internazionale: le patatine fritte olandesi. Partito alla volta dell’Olanda, Bove riesce a chiudere una serie di compartecipazioni di più partner e, tornato in Italia, insieme al cugino Renato, apre il primo punto vendita a Salerno. Oggi i punti vendita sono 40 su tutto il territorio nazionale, per un totale di circa 300 dipendenti, e ora l’obiettivo di Francesco è quello di esportare il suo marchio in tutto il mondo. Per Bove, che ha iniziato con un capitale piuttosto esiguo, Queen’s Chips è la dimostrazione che anche partendo da zero è possibile con volontà, perseveranza e impegno costruire il proprio successo. Nella sua azienda, il processo produttivo ha inizio con la coltivazione della patata, che avviene rigorosamente in Olanda, e prosegue con il confezionamento e la distribuzione nei punti vendita dove le patatine vengono preparate al momento. Francesco sul lavoro non tollera la mancanza di impegno e di passione e, all’interno dell’azienda, vuole stare in prima linea a stretto contatto con tutto quello che succede. E’ anche per questo che ha voluto partecipare a Boss in Incognito, proprio per osservare in prima persona anche le aree di lavoro che solitamente non frequenta quotidianamente. Nel corso della sua avventura in incognito, Francesco incontrerà Antonio, impegnato nella logistica (preparazione dei sacchi di patate in base agli ordini e carico dei furgoni), Giada, alle prese con tutte le attività di front office (cassa, servizio al pubblico, ecc.), Angelo, che si occupa di gestire il confezionamento delle patate (ma sempre disponibile a fare qualsiasi cosa sia necessaria), Alessandra, che si occupa di preparare il negozio prima che apra, e Monike, che coltiva e raccoglie le patate in un terreno in Olanda.

Boss in incognito, basato sul format Undercover Boss creato da Studio Lambert e licenziato da All3media International Limited, è un produzione di Rai2 in collaborazione con Endemol Shine Italy. Boss in incognito è un programma scritto da Yuri Grandone (capo progetto), con Giovanni Giuliani, Simone Troschel ed Elisabetta Valori. La regia è di Alberto Di Pasquale.

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *