Nonostante la sentenza Roe vs Wade del 1973 della Corte Suprema degli Stati Uniti garantisca il diritto di scelta delle donne, l’aborto rimane ancora oggi uno dei temi più dibattuti e controversi d’America. Lo racconta ABORTION – LA VOCE DELLE DONNE, in onda su Sky Atlantic HD domenica 10 dicembre dalle 23.00, per il ciclo “Il Racconto del Reale”.

Il documentario è una prestigiosa produzione HBO che concentra la sua analisi non tanto sul dibattito intorno all’aborto, quanto piuttosto sulle donne: quelle che affrontano gravidanze non desiderate, quelle che prestano il loro aiuto nelle cliniche fornendo assistenza medica e psicologica, ma  anche le attiviste anti-aborto convinte di agire per il meglio nell’influenzare vite e decisioni altrui.

Diretto da Tracy Droz Tragos, regista originaria del Missouri premio Emmy nel 2004 per il miglior documentario per Be Good, Smile Pretty e vincitrice nel 2014 della sezione dedicata ai documentari del Sundance Film Festival con Rich Hill, ABORTION – LA VOCE DELLE DONNE si concentra sulla Hope Clinic for Women (che si trova a cavallo della linea di confine del Missouri, nel comune di Granite City), l’unica clinica abortista dell’intero stato dove le pazienti e i loro dottori devono sottostare a restrizioni importanti, comel’abortion waiting period (il periodo di tempo di 72 ore che deve per legge intercorrere tra la richiesta di interruzione di gravidanza e l’intervento medico).

Dal 2011, infatti, più della metà degli Stati d’America ha imposto vincoli sull’accesso all’aborto: assicurazioni che obbligano le donne a fare un’ecografia, interminabili periodi di attesa e rigide regolamentazioni per i medici che praticano l’aborto che hanno costretto molte cliniche a chiudere.

Mentre la maggior parte delle controversie che circondano l’aborto si concentrano sulle implicazioni morali, legali e legate alla sanità pubblica, con dibattiti tra legislatori e avvocati, ABORTION – LA VOCE DELLE DONNE ha un approccio differente, in quanto si concentra esclusivamente sulle vite delle donne che si trovano di fronte ad una scelta difficilissima. Con uno sguardo imparziale sui problemi sollevati da entrambe le parti, il documentario propone i punti di vista di donne di tutte le età, estrazioni sociali e fedi religiose, così come interviste a dottori, infermieri e personale ospedaliero che devono affrontare quasi ogni giorno manifestanti arrabbiati e attivisti pro-life che credono profondamente nella loro causa.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.