Discovery Channel: “Città ai raggi X” analizza Roma e le sue infrastrutture millenarie

Discovery Channel: "Città ai raggi X" analizza Roma e le sue infrastrutture millenarie | Digitale terrestre: Dtti.it

Dopo Dubai, San Francisco, Sydney, Toronto e Londra, analizziamo, con l’aiuto della computer grafica, le tecnologie che hanno reso possibile la costruzione di Roma e delle sue infrastrutture millenarie.

Sabato 7 aprile, alle ore 21:00 su Discovery Channel (Sky Canali 401, 402 e in HD), l’affascinante serie “CITTÀ AI RAGGI X” ci mostra le basi geologiche, architettoniche e tecnologiche su cui è stata costruita la più grande città italiana.

In questo episodio di “CITTÀ AI RAGGI X”, scopriamo le ingegnose tecniche di costruzione della “città eterna” che, dopo più di duemila anni, ha ancora in funzione gli acquedotti e le strade consolari risalenti agli antichi Romani. Vedremo il sistema che rifornisce la Fontana di Trevi; andremo poi a Tivoli a visitare la centrale idroelettrica di Acquoria che permise, a fine Ottocento, di accendere la prima lampadina della capitale con la corrente elettrica alternata a distanza.

Scopriremo come il basalto e la pozzolana siano stati adoperati  per costruire la via Appia,  il Pantheon e il Maxxi, l’avveniristico museo di arte contemporanea.

Avventurandoci nei sotterranei della chiesa di San Clemente, sveleremo infine come mai il Colosseo venne parzialmente distrutto da un terremoto nel Medioevo, oltre la nascita dei sette colli e la complessa struttura degli acquedotti romani.

Non può mancare, infine, una visita agli scavi per la realizzazione della terza linea della metropolitana, che procedono a rilento a causa degli inevitabili ritrovamenti archeologici.

citta-raggi-x

DOMENICA 7 APRILE ALLE ORE 21:00

SU DISCOVERY CHANNEL (SKY CANALI 401, 402 E IN HD)

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *