Gennaio, Novembre. Due mesi, un anno orribile per la Francia, sconvolta da una serie di attentati terroristici senza precedenti. Tutto ha inizio il 7 gennaio con la strage al settimanale satirico Charlie Hebdo. Undici mesi dopo, il 13 novembre, Parigi viene nuovamente sconvolta da una serie di attacchi, che causano oltre 150 morti e più di 300 feriti. Venerdì 18 dicembre dalle 21.00History (in esclusiva su Sky al canale 407) propone due documentari per raccontare quei tragici avvenimenti. Il titolo della serata è Parigi sotto attacco.

Alle 21.00 andrà in onda l’instant-doc Parigi, 7 giorni di terrore: utilizzando immagini di archivio e interviste ai testimoni, ai medici, al proprietario del locale Bataclan e alle forze dell’ordine, il programma ricostruisce quelle giornate di novembre durante le quali il terrorismo islamico mise in ginocchio la capitale francese: dagli attentanti di venerdì 13 fino alla morte della mente dell’attacco, Abdelhamid Abaaoud, avvenuta in uno scontro a fuoco con la polizia francese.

Alle 22.00 si torna indietro nel tempo di alcuni mesi con Charlie Hebdo. Morte a Parigi: con tutta la forza e la crudezza dei racconti dei sopravvissuti e filmati amatoriali inediti, lo speciale della BBC ricostruisce quelle ore che hanno visto come protagonisti i due fratelli Kouachi, che assaltarono la sede della rivista Charlie Hebdo, e il loro complice Amedy Coulibaly, che uccise una poliziotta nel centro della capitale e poi si chiuse in un supermercato a Vincennes, tenendo in ostaggio decine di persone e uccidendone quattro. Tra le testimonianze più toccanti, quelle diMaryse Wolinsky, che ha appreso da un tassista della morte del proprio marito, il disegnatore Georges, o quella del colonnello del corpo speciale della polizia francese Hubert Bonneau, che riflette sconsolato: “I due fratelli Kouachi: due terroristi low cost e low tech. Quello che hanno fatto può accadere in un negozio o in un posto senza molta sicurezza. E questo è assolutamente destabilizzante“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here