Torna X-Files: da domani su FOX

Tredici anni dopo, gli agenti Mulder e Scully tornano a indagare sul paranormale. In esclusiva su FOX (Sky 106 e 112), arriva X-FILES a 24 ore dalla messa in onda in USA. Un evento televisivo in 6 episodiancora firmati da Chris Carter e interpretati da Gillian Anderson e David Duchovny. Si comincia martedì 26 gennaio alle 21.00 con un doppio episodio.

La nuova serie sarà disponibile anche su Sky on Demand.

LA NUOVA SERIE

Fox Mulder e Dana Scully sono pronti a rimettersi in gioco e a riprendere le loro indagini su eventi apparentemente inspiegabili, affiancati da altri personaggi storici del cast come William B. Davis nei panni del mitico “Uomo che fuma”, Mitch Pileggi nel ruolo di Walter Skinner, Annabeth Gish che torna a interpretare l’agente speciale Monica Reyes e molti altri.

I want to believe, voglio crederci, è la frase che l’agente Mulder ha adottato come suo personale motto. Una frase che ritorna improvvisamente attuale quando Tad O’Malley (John McHale), un giornalista attivo su internet, lo informa del caso di Sveta, una ragazza rapita dagli alieni. L’agente decide di parlarne a Scully e di convincerla a tornare a indagare insieme, pur sapendo di dover prima superare il muro dell’ostinato scetticismo della sua collega. Ma Mulder è determinato, vuole ancora credere. È convinto che la verità sia ancora là fuori. Sente che Sveta può essere la chiave di volta che cercava per svelare una gigantesca cospirazione governativa. E farà di tutto per riuscire a dimostrare a Scully che non si sbaglia.

 

UN PO’ DI STORIA…

X-Files, serie vincitrice di un’infinità di premi –  tra i quali di 15 Emmy e 5 Golden Globe – e andata in onda tra il 1993 e il 2002 in 60 paesi del mondo, è stata tra le più longeve serie di fa fantascienza mai trasmesse in TV. Nel corso delle sue 9 stagioni, da prodotto di nicchia X-Files si è trasformata in serie di culto di massa diventando uno dei più grandi successi televisivi di tutti i tempi.

 

Cosa sono gli X-Files? I casi che nessuno può spiegare, che non seguono nessuna logica e non hanno alcuna spiegazione razionale; casi che nessuno vorrebbe risolvere perché nascondono misteri inquietanti, quelli che il Pentagono classifica come “storie di straordinaria quotidianità” che verrebbero archiviati come top-secret. Storie ai confini della realtà, clonazioni, extra-terrestri, fantasmi dell’aldilà in cerca di vendetta, treni che scompaiono nel nulla, uomini che leggono il futuro, diavoli di provincia, scarafaggi che uccidono, rapimenti alieni, possessioni diaboliche, mostri in fondo al lago o terribili esperimenti segreti.

Casi che nessuno vuole affrontare tranne l’agente dell’’FBI Fox Mulder (David Duchovny), per il quale gli X-Files diventano una vera e propria ossessione, convinto che sua sorella sia stata vittima di un rapimento del “terzo tipo”. Per controllare il suo operato e nella speranza di demolirne le teorie i superiori gli affiancano Dana Scully (Gillian Anderson) un’agente della scientifica molto scettica sulle teorie del collega. Caso dopo caso il rapporto diviene più complesso, un misto di fiducia professionale e inconscia attrazione reciproca, di scetticismo dettato dalla logica e di fede senza prove tangibili.

Il creatore della serie Chris Carter ha rimandato quasi all’infinito un loro coinvolgimento amoroso, ribaltando con sagacia i ruoli: qui è la donna a essere fredda, lucida e razionale mentre Mulder è più emotivo e intuitivo.

I 202 episodi originari hanno raggiunto vette di ascolti di 27 milioni di spettatori in Usa e sono state scritte da autori come Vince Gilligan (Breaking Bad) o Howard Gordon (24) che sarebbero divenuti di lì a poco maestri riconosciuti della nuova golden age della serialità televisiva di cui X-Files è stato a tutti gli effetti il precursore.

 

IL CAST

David Duchovny: Nato a New York nel 1960 e laureato in letteratura inglese a Yale, per la sua interpretazione dell’agente Mulder in X-Files ha vinto il Golden Globe come Best Actor in a Drama Series ed è stato candidato due volte agli Emmy. Più di recente ha vinto un Golden Globe come Best Actor in a Comedy Series per Californication. È stato anche tra gli interpreti di Twin Peaks. Tra i suoi ruoli cinematografici The X-Files: Fight the Future,Playing God, Kalifornia, The Rapture, Julia Has Two Lovers, Chaplin, Beethoven, Trust the Man, The TV Set, Things We Lost in the Fire, The Secret and The X-Files: I Want to Believe, Zoolander. È anche regista e ha diretto alcuni episodi di X-Files e Bones.

 

Gillian Anderson: Nata a Chicago nel 1968. Poco Dopo un periodo vissuto a Porto Rico la sua famiglia si è trasferita a Londra, dove Gillian è vissuta fino ai 10 anni di età, per poi tornare negli USA, in Michigan. Comincia a recitare già al liceo dove si fa notare per l’interpretazione della Giulietta shakespeariana. Nel 1986 viene selezionata per un workshop del National Theatre of Great Britain e a 22 anni si trasferisce a New York per intraprendere la carriera di attrice. Dopo alcune esperienze teatrali e televisive, nel 1993 si presenta i provini per una nuova serie tv intitolata X Files. Per la sua interpretazione dell’agente Scully in X-Files ha vinto il Golden Globe come Best Actress in a Drama Series e l’Emmy come Outstanding Lead Actress in a Drama Series. Oltre a X-Files e ai film da esso derivati, tra le sue interpretazioni in tv e al cinema, Hannibal, House of Mirth, Crisis, L’ultimo re di Scozia.Attualmente vive a Londra ed è proprietaria di un casale in Maremma.

 

Mitch Pileggi: Nato a Portland nel 1952, ha cominciato la sua carriera come attore di teatro per poi lassare alla TV e al cinema.

Tra i film a cui ha peso parte The X-Files: Fight the Future, Gun Shy, Three O’Clock High, Basic Instinct, Vampire in Brooklyn, Guilty as Charged and Shocker. In TV ha avuto ruoli in Dallas, ER, That 70’s Show, Walker, Texas Ranger.

 

Annabeth Gish: Nata ad Albuquerque nel 1971, debutta nel 1986 nel film Un fiore nel deserto, in seguito si fa notare in Mystic Pizza al fianco dell’esordiente Julia Roberts. Negli anni seguenti prende parte a film come Wyatt Earp, Una cena quasi perfetta, Gli intrighi del potere, Beautiful Girls, Steel e Fuori di cresta. Nel 1999 è al fianco di Ashley Judd in Colpevole d’innocenza. Nel 2001 entra nel cast di X-Files nel ruolo dell’agente speciale Monica Reyes. In tv, ha interpretato ruoli in West Wing, FlashForward, in Bag of Bones, tratta dal romanzo Mucchio d’ossa di Stephen King, The Bridge, Sons of Anarchy.

È sposata con lo stuntman Wade Allen, conosciuto sul set di X-Files.

 

William B. Davis: Nato a Torinto nel 1938, è professore di arti drammatiche alla Bishop’s University in Canada e ha aperto a Vancouver il William Davis Centre, uno studio per attori. È il portavoce della Società Canadese contro il cancro.

 

Chris Carter: Nato in California nel 1957, definito da Time Magazine un “televisionario veggente”, con X-Files ha creato di un vero e proprio fenomeno culturale che si è guadagnato milioni di fan in tutto il mondo. L’impatto di X-Files sulla cultura contemporanea è stato tale che, nel 1997, Time Magazine ha inserito Carter nella lista The 25 Most Influential People in America. Come autore e regista Carter è stato candidato all’Emmy, al Writers Guild Award e al premio della Directors Guild. Oltre a X-Files ha prodotto Harsh Realm, Millennium e The Lone Gunmen. Nel 1998 ha scritto e prodotto X-Files: Fight the Future. E’ laureato in giornalismo ed è un grande appassionato di surf.

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *