Su Canale 5 al via il ciclo “Nuova commedia italiana”

Su Canale 5 al via il ciclo "Nuova commedia italiana" | Digitale terrestre: Dtti.it

Il grande cinema per tutti. Canale 5 diventa ancor più a grande schermo offrendo ai suoi telespettatori una galleria di pellicole di richiamo in prima visione tv.

Il ciclo Nuova Commedia Italiana accende i riflettori sul rinnovato filone di successo di film “made in Italy” votati al divertimento, capaci oltremodo di coniugare risate e tic/difetti della società.

La paretenza è fissata su Canale 5 giovedì 7 marzo con la prima visione tv di “Benvenuti al Sud” (2010), in prima serata.

benvenuti-al-sud

“Benvenuti al Sud” è la trasposizione del francese “Giù al Nord”.
Claudio Bisio è il direttore di un ufficio postale di Velate, in Brianza, che si finge paralitico per poter ottenere il trasferimento a Milano; una volta scoperto l’inganno, viene trasferito per punizione in provincia di Salerno, a Castellabate. Giunto sul posto carico di pregiudizi in valigia, il nostro si ricrede anche grazie al postino interpretato da Siani, sorta di virgilio negli usi e costumi meridionali che non ti aspetti. Il film, 5° incasso di tutti i tempi in Italia e vincitore di un David di Donatello e un Nastro d’Argento, è diventato un caso (così come in Francia), mentre il Comune di Castellabate (nel Cilento) dopo il successo della pellicola è diventato meta turistica. Sergio Staino l’ha definito “il più grande film politico dopo ‘La corrazzata Potemkin”. Nel cast, oltre all’accoppiata Bisio-Siani, spiccano da comprimarie Angela Finocchiaro e Valentina Lodovini.

Tra gli altri titoli in programma nel giovedì cinematografico tricolore in prima tv:
– “Che bella giornata” (2011) con Checco Zalone, giovedì 14 marzo, risultato il 2° miglior incasso italiano di tutti i tempi ai botteghini;
– “La banda dei Babbi Natale” (2010) interpretato dal trio Aldo, Giovanni e Giacomo, al vertice degli incassi del 2010 in Italia (colonna sonora originale di Mina);
– la commedia dei sessi opposti “Femmine contro maschi” (2011) con Luciana Littizzetto, Claudio Bisio, Ficarra e Picone (4° film più visto del 2011 in Italia);
– “Immaturi” (2011): ansie e relazioni pericolose di un gruppo di quasi quarantenni interpretati da Raoul Bova, Ambra Angiolini, Ricky Memphis, Anita Caprioli, Giulia Michelini, Luca e Paolo (la pellicola è salita sul podio degli incassi italiani 2011);
– lo scontro generazionale al centro de “La bellezza del somaro” con Laura Morante e Sergio Castellitto (quest’ultimo altresì regista).

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *