In Olanda è lo show dell’anno, con quasi 4 milioni di telespettatori (i Paesi Bassi fanno 16 milioni di abitanti: è come se da noi ne facesse 13…) pur andando in onda su RTL 4, l’emittente privata internazionale del gruppo Bertelsmann, ora sta per sbarcare in Italia.

Si chiama “The voice” ed è un talent show, sempre firmato Endemol, nel quale al centro di tutto c’è la voce degli artisti, che vengono selezionati dai giurati “alla cieca”: possono cioè solo ascoltarli ma non vederli, cosa concessa solo dopo che li hanno selezionati. Sarebbe questa la nuova idea di Rai 2 per sostituire X Factor, non confermato dalla rete.

La prima edizione in Olanda ha già sfornato un talento, l’anglo-olandese Ben Saunders, che col disco d’esordio ha conquistato la vetta delle charts. Una sfida prima fra candidati per conquistarsi il diritto a sfidarsi nei live e poi fra candidati di uno stesso coach sullo stesso brano e poi infine la sfida classica fra candidati.

Un format già partito anche nel Belgio fiammingo, in Germania e che presto partirà Turchia, Ucraina, con la Francia che potrebbe adottarne il format per Star Academy, nuova edizione. E X Factor? Il programma traslocherà, questo è certo.

La direzione di Rai Uno vorrebbe portarlo sull’ammiraglia Rai ma “adattato” al target di pubblico della rete, il che rischierebbe di snaturarlo. Ma nel frattempo la Rai ha lasciato cadere l’opzione sul programma e così adesso la novità è che potrebbe approdare su Sky Uno.

[youtube m7DSJd2IYjk]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here