Sul web se ne parla già da tempo. “Tamarreide”, il programma sul fenomeno della “tamarraggine”, partirà lunedì 13 giugno in prima serata su Italia 1. Ma di cosa si tratta esattamente? Il genere è quello della docu-soap: una narrazione seriale incentrata sulle reali interazioni di un gruppo di persone collocate in un ambiente “controllato” e “provocate” da stimoli predisposti ad hoc.

8 tamarri dai 19 ai 25 anni viaggeranno infatti lungo le strade dello Stivale a bordo di uno sleeper bus (8 cuccette, 2 zone living, una suite più i servizi) e verranno sottoposti a prove, missioni, incontri.
Lo scopo è quello di cogliere lo spaccato sociale del “coatto” a partire dai tic, i desideri e le debolezze di otto persone comuni. Perché se i tamarri popolano da tempo la televisione e affascinano il cinema come la musica, la moda come l’arte, una ragione ci sarà.

A condurre i telespettatori tra i fisici palestrati, le minigonne leopardate e gli immancabili tattoo sarà Fiammetta Cicogna, già presentatrice di “Wild – Oltrenatura”.
Appassionata di musica classica, iscritta a Lettere e Filosofia e da sempre apprezzata per l’allure da ragazza “bon ton”, persino Fiammetta, intervistata da QuiMediaset, si è lanciata in un’apologia del tamarro. Ribadiamo: una ragione ci sarà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here