I racconti del tulipano nero: Ruud Gullit, venerdì in prima tv su ESPN Classic

I racconti del tulipano nero: Ruud Gullit, venerdì in prima tv su ESPN Classic | Digitale terrestre: Dtti.it

Oltre che su Paolo Maldini, a gennaio ESPN Classic si sofferma anche su un altro campione che ha scritto la storia del Milan. Venerdì 18 gennaio, alle ore 22.00, tocca a Ruud Gullit raccontarsi in prima tv su ESPN Classic (canale 216 di Sky).

Il tulipano nero olandese descrive i suoi successi con la maglia rossonera, conquistati al fianco dei compagni di Nazionale Frank Rijkaard e Marco Van Basten.

Tra i trofei vinti, si segnalano due Coppe dei Campioni, due Coppe Intercontinentali, due Supercoppe Europee, tre scudetti. Con il Milan Gullit ha vinto anche il Pallone d’Oro nel 1987.

«Non dimenticherò mai l’atmosfera che si respirava nello spogliatoio del «Camp Nou» di Barcellona prima della finale di Coppa Campioni contro lo Steaua Bucarest. Quando rivedo la fotografia di quella squadra, colgo negli occhi di quei ragazzi la convinzione di vincere». Nella sua intervista il campione olandese, soprannominato «Simba» da Gianni Brera, ripercorre anche le due stagioni con la maglia della Sampdoria, in cui ha collezionato 53 presenze e 24 gol.

Con la maglia blucerchiata Gullit ha conosciuto una seconda giovinezza conquistando la Coppa Italia nella stagione 1993-1994. «Nella Sampdoria avevo più liberta di movimento rispetto al Milan e mi sono espresso al meglio dimostrando a tutti di non essere un giocatore finito». Non mancano ovviamente i riferimenti alla sua avventura con la Nazionale Oranje, campione d’Europa nel 1988 anche grazie alla rete realizzata da Ruud Gullit in finale contro l’Urss.

«Vincere con la squadra di club dà una grande soddisfazione, ma farlo con la maglia del proprio Paese è la cosa più  bella che ti possa capitare».

Clicca qui per vedere in anteprima alcuni stralci dell’intervista.

NIEDERLANDE - ENGLAND ( NED - ENG ) 3:1

I racconti del tulipano nero: Ruud Gullit, venerdì 18 gennaio alle ore 22.00 (in prima tv su ESPN Classic)

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *