Appuntamento da non perdere per tutti gli appassionati del calcio inglese. Venerdì 14 marzo alle ore 22.30, in esclusiva su Fox Sports (su Mediaset Premium canale 382 e, in HD, canale 205 di Sky) va in onda Sunderland 4 Life, lo speciale dedicato ai Black Cats, freschi finalisti della Capital One (la coppa di Lega inglese), realizzato da Emanuele Corazzi. Riflettori puntati su Sunderland, città del nord dell’Inghilterra che vive per il calcio e vanta un centro sportivo all’avanguardia in Europa. Lì, soprattutto, militano quattro giocatori italiani: Emanuele Giaccherini, Fabio Borini, Andrea Dossena e  Vito Mannone. Ecco un estratto delle dichiarazioni che hanno rilasciato a Fox Sports.


EMANUELE GIACCHERINI SUL MONDIALE

Prandelli? Nei miei confronti credo ci sia grandissima stima, anche perché mi ha sempre convocato in Nazionale anche quando non ero titolare nella Juve e io spero di avergli dato tutto quello di cui aveva bisogno. L’Italia ha grandi giocatori che si stanno mettendo in mostra, è un grande gruppo. Sarà difficile, spero di qui alla fine di riuscire a dimostrare di meritarmi di far parte di questo gruppo. Farò di tutto per esserci.


EMANUELE GIACCHERINI SU ANTONIO CONTE E LA JUVENTUS

Porterò sempre con me quello che mi ha insegnato Conte, mi ha portato in una società importantissima. Mi ha dato tanto, mi ha insegnato tanto e sono arrivato in Nazionale anche grazie a lui. Per me è stata una persona molto importante. Quando lasci una grande squadra dispiace sempre, soprattutto quando stai bene nel gruppo. Sicuramente mi è dispiaciuto andare via dalla Juventus, però nella vita si fanno sempre delle scelte e non bisogna mai pentirsi di quello che si fa.


ANDREA DOSSENA SU BENITEZ

Grande personalità, gran carisma e una predisposizione tattica che in Inghilterra si fa molto sentire. La sta importando anche a Napoli, anche se ha ancora qualche difficoltà con le squadre che si chiudono. Non vuole mai lo scontro, cerca sempre la soluzione pacifica, anche se porta avanti sempre le sue idee.

E’ un malato di calcio in generale, lo vive 24 ore su 24, durante un viaggio a Singapore, sull’aereo mi addormentai che parlava di calcio con Torres, mi svegliai 5 ore dopo ed erano ancora lì a parlare. Poi arrivati in albergo, in ascensore iniziò a spiegarmi come avrei giocato nel suo modulo.

 

FABIO BORINI SUL MONDIALE

Ci credo a sufficienza per andarci, nel senso che sto facendo tutto il possibile per arrivare a quel tipo di obiettivo che inseguo da due anni, da quando andai all’Europeo. Mi sta dando una carica in più questa sfida, Ho scelto il Sunderland anche per quello, per avere la mia possibilità, non per aspettarla in panchina.

fox-sports

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here