Su Cielo “11 Settembre – La versione di Al Qaeda”

Su Cielo gli italiani nelle torri, per ricordare l'attacco terroristico al World Trade Center | Digitale terrestre: Dtti.it

In prima tv assoluta su Cielo (DTT canale 26, Sky canale 126 e TivùSat canale 19) un’inchiesta eccezionale ripercorre l’attentato dell’11 settembre dal punto di vista di Al Qaeda, proprio nel giorno della tragedia che ha sconvolto l’America e il mondo intero.

Il reportage dal titolo 11 settembre 2001 – la versione di Al Qaeda, infatti, racconta,  attraverso riprese inedite, filmati di Al Qaeda e interviste esclusive, come Osama Bin Laden ha pianificato l’attacco alle Torri Gemelle: dal finanziamento e l’organizzazione dei campi di addestramento in Afghanistan alla selezione degli attentatori, dalla definizione dei piani di attacco alla ricerca del consenso interno. Un documento inedito che parte dai primi anni ’90, quando Bin Laden inizia la sua guerra santa contro gli Stati Uniti, per arrivare ai primi progetti di un possibile grande attentato da realizzarsi con aerei civili. E ancora,  l’assassinio del comandante Massoud due giorni prima del’11 settembre per trovare il consenso dei talebani, le reazioni di stupore di molti esponenti di Al Qaeda di fronte all’attacco alle torri gemelle, gli attentati di Bali, Madrid e Londra, fino ad arrivare all’uccisione di Bin Laden il 2 maggio 2011. E, nel corso del racconto, per ricostruire il quadro generale, si susseguono testimonianze di diversi membri di Al Qaeda: dal reclutatore Azul Abri alla vedova del leader Karim El Mejjati, da uno scienziato malese ad un altro strettissimo collaboratore di Bin Laden in Pakistan.

Si delinea, quindi, un quadro di Al Qaeda spesso contraddittorio, con voci fuori dal coro non sempre concordi sulle modalità degli scontri e, addirittura, diviso sullo stesso 11 settembre, ma tuttavia unito da un profondo spirito di appartenenza religiosa e culturale.

11-settembre-cielo

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *